Per garantire un perfetto funzionamento del sito web, abilitare Javascript nel browser.

Disdetta dell'appartamento

Disdetta da parte del locatario


La disdetta dell'appartamento da parte del locatario deve avvenire per iscritto. Questa procedura è obbligatoria anche se non esiste un contratto di locazione scritto.

È di assoluta importanza rispettare i termini di disdetta del contratto di locazione. La disdetta deve pervenire al locatore prima dello scadere del termine di disdetta. A titolo di prova è consigliabile inviare la disdetta per raccomandata.

Chi porta la disdetta di persona dovrebbe fare firmare una copia al locatore a titolo di conferma.

Tutti gli inquilini devono sottoscrivere la disdetta. Nel caso di coniugi, entrambi devono firmare anche se il contratto d'affitto è solo a nome di uno dei due.

Se la disdetta dell'appartamento avviene al di fuori dei termini di disdetta, il locatario deve trovare un subentrante. Questi deve essere pronto ad accettare il contratto di locazione esistente alle medesime condizioni. Ciò significa anche che il locatore non può modificare il contratto. Senza un subentrante il locatario deve continuare a pagare l'affitto fino allo scadere del termine di disdetta stabilito nel contratto.

Download gratuito di modelli di lettere per la disdetta in formato Word:

Modello di disdetta del contratto di locazione entro i termini

Modello di disdetta del contratto di locazione fuori dai temini

 

Disdetta da parte del locatore


Se il locatore disdice il rapporto di locazione deve farlo mediante un formulario approvato dal Cantone (locali abitativi e commerciali). In caso contrario la disdetta non è valida.

Nel caso di un appartamento familiare entrambi i coniugi o i partner di un partenariato registrato devono ricevere la disdetta con due lettere separate.

All'occorrenza il locatore deve motivare la disdetta.

Gli inquilini possono impugnare la disdetta davanti all'ufficio di conciliazione. Il relativo termine è di 30 giorni a partire dalla ricezione della disdetta. Esiste anche la possibilità di prolungare il rapporto di locazione. Nel caso di locali abitativi fino a 4 anni, per i locali commerciali fino a 6 anni.

« Indietro