Comparis
Newsletter
it

Assicurazioni

Auto e moto

Immobili

Credito e ipoteche

Salute e previdenza

Altri servizi

Comparis

Menu

Salute e previdenzaPrevidenza per la vecchiaiaPensionamento... e poi?
Consigli in materia di previdenza per ogni esigenza

Pensionamento... e poi?

header

Chi per decenni ha esercitato regolarmente un’attività lavorativa e ha eventualmente persino effettuato versamenti supplementari nella cassa pensione, nella maggior parte dei casi al raggiungimento dell’età pensionabile avrà accumulato un patrimonio di diverse centinaia di migliaia di franchi. Prima del pensionamento, è necessario decidere se ritirare questo capitale in una volta sola o se percepirlo sotto forma di rendita vitalizia. Quest’ultima verrà versata in ogni caso, anche se il capitale disponibile è esaurito. 
Si ha la possibilità di farsi versare una parte del capitale LPP, che deve però ammontare almeno al 25%. Sostanzialmente, scegliendo di farsi versare il capitale ci si assume la responsabilità di gestire autonomamente il proprio reddito in età avanzata. In questo caso è importante individuare possibili forme di investimento che forniscano il giusto equilibrio tra sicurezza e rendimento. Da una parte questa soluzione può essere rischiosa, dall’altra però può rappresentare una grande opportunità. Se invece si decide di farsi versare l’avere previdenziale sotto forma di rendita, si avrà la sicurezza di entrate regolari a vita
. Questo permette di tutelare anche il partner, il quale in caso di decesso avrà diritto al 60% della rendita.  Per ricapitolare: 

Riscossione della pensione
Nel caso di riscossione del capitale sotto forma di rendita, grazie all’aliquota di conversione fissa si può conoscere l’importo che si percepirà ogni anno. Questa entrata sicura permette di pianificare il proprio futuro in modo più concreto. In questo caso sarà la cassa pensione ad occuparsi della pianificazione della liquidità e degli investimenti.

  • La rendita equivale a un reddito imponibile e viene pertanto tassata al 100%.
  • Se la persona assicurata viene a mancare, di norma il coniuge ha diritto al 60% della pensione del partner deceduto.
  • Sempre più casse pensione offrono ai partner conviventi le stesse condizioni dei partner sposati o registrati.
  • Un eventuale rincaro della rendita dipende dal regolamento della cassa pensione e dalle rispettive possibilità finanziarie.

Riscossione del capitale
Riscuotere la pensione sotto forma di capitale permette un alto grado di flessibilità. Decidendo autonomamente come investire il proprio denaro è possibile generare un rendimento superiore a quello della cassa pensione, mantenendo invariata la sostanza del patrimonio o addirittura ampliandola. Una volta deciso se riscuotere la pensione sotto forma di «capitale o rendita» non si può più fare marcia indietro.

  • La decisione è definitiva.
  • La legge prevede che, al momento del pensionamento, ogni persona assicurata riceva almeno il 25% dell’avere LPP, anche se spesso è possibile riscuotere un importo di capitale maggiore.
  • Se si decide di riscuotere il capitale, questo viene tassato una volta sola con un’aliquota ridotta, la quale di solito ammonta a una percentuale tra il 5 e il 15% , a seconda dello stato civile e del luogo di domicilio. In base all’ammontare del capitale di previdenza riscosso, l’aliquota può anche superare il 20%.
  • Il versamento ovviamente fa aumentare il proprio patrimonio ed è quindi necessario pagare l’imposta sulla sostanza.
  • Allo stesso tempo, riscuotere il capitale significa che non si ha più alcuna garanzia di ricevere una pensione vitalizia.
  • In caso di decesso, i superstiti ereditano il 100% del capitale restante.

Il tema della previdenza per la vecchiaia è complesso e spesso manca il tempo per approfondire tutti i dettagli. Allora perché non approfittare della consulenza del nostro servizio partner Optimatis?I nostri esperti contano su una solida esperienza e dispongono di tutte le informazioni necessarie. Richieda subito una consulenza senza impegno.

Optimatis, servizio partner indipendente di Comparis, e i suoi consulenti qualificati effettueranno insieme a lei un’analisi sistematica per fare il punto della situazione. Optimatis trova la soluzione previdenziale più adatta alle sue esigenze tra le molteplici presenti sul mercato. Vale dunque la pena rivolgersi a un esperto indipendente.

Richieda subito una consulenza e un esperto provvederà a contattarla personalmente. Durante il colloquio potrà decidere se accettare o meno le soluzioni proposte e in che modo procedere.

Richiedere una consulenza senza impegno

Ha già costituito una previdenza privata?

Prima inizia, meglio è.
Richiedere una consulenza senza impegno

Pilastro 3a: confronto degli attuali tassi di interesse

Calcolatore di imposte per il pilastro 3a

Inizio pagina

Newsletter

Per ricevere sempre le ultime novità sulle possibilità di risparmio e i consigli degli esperti in tema di salute, finanza e tasse.

Con la registrazione dichiaro di essere d'accordo con l'elaborazione dei dati in base alla Dichiarazione sulla protezione dati di comparis.ch.

comparis.ch
  • Tutto su Comparis

  • Media

  • Offerte di lavoro

Social Media
Lingue
  • DE
  • FR
  • IT
  • EN
  • Contatti
  • Protezione dati
  • Informazioni legali
  • Colofone

© 1996–2021 comparis.ch SA, Birmensdorferstrasse 108, 8003 Zurigo, +41 44 360 52 62