Leggi e diritti

Ecco come superare indenni l’inverno

CONSIGLIO
|
Presto l’inverno e il freddo avranno preso il sopravvento. Foto: iStock

In questo periodo si tratta di un quadro familiare: finestrini ghiacciati, il motore acceso a vuoto per farlo scaldare, si raschia via il ghiaccio da un piccola parte del parabrezza e si parte. Quando si viaggia in auto in inverno, la conoscenza di alcune regole permetterà di evitare contravvenzioni. Ecco i nostri cinque consigli per aiutare gli automobilisti ad affrontare l’inverno in sicurezza.

Montare gli pneumatici invernali

Chi in inverno viaggia con gli pneumatici estivi e incorre in un controllo della polizia non ha da temere di ricevere una multa. Tuttavia, è consigliabile passare agli pneumatici invernali quando il termometro inizia a scendere sotto i 7 gradi. Se infatti si guida in condizioni invernali con gomme estive, ci si espone a una riduzione delle prestazioni assicurative nel caso in cui si sia coinvolti in un incidente oppure lo si provochi. Un cambio degli pneumatici può quindi far risparmiare denaro. E, a volte, anche cambiare assicurazione può essere di aiuto: conviene quindi confrontare subito se la propria assicurazione offre ancora le migliori condizioni oppure è meglio cambiare dal punto di vista finanziario.



Proprio ora che ci si addentra nel periodo prenatalizio e viene buio già molto presto, è importante ricordarsi che, per tutti i veicoli a motore, è obbligatorio guidare con le luci accesse, anche di giorno. Chi non rispetta la regola rischia una multa di 40 franchi.

Raschiare completamente il parabrezza

Purtroppo non è sufficiente pulire soltanto uno spioncino del parabrezza, ma bisogna rimuovere completamente neve e ghiaccio. Chi si mette alla guida senza una visuale completa rischia una multa o, in casi peggiori, addirittura il ritiro della licenza di condurre per almeno un mese. Non è assolutamente consigliabile rimuovere il ghiaccio con acqua calda, in quanto la differenza di temperatura potrebbe portare a una rottura del parabrezza.

Rimuovere tutta la neve

È necessario rimuovere la neve da tettuccio, cofano e bagagliaio prima di mettersi al volante, in quanto la neve che cade durante la guida potrebbe creare problemi agli automobilisti, se non addirittura metterli in pericolo. Attenzione però: è proibito tenere acceso il motore mentre si raschia il parabrezza o si rimuove la neve dall’auto.

Trasporto sicuro di sci e snowboard

Sci e snowboard devono essere trasportati sul tetto dell’auto con l’apposito portapacchi e non sul sedile posteriore o del passeggero. La ragione è che, in caso di una forte frenata, l’attrezzatura sportiva potrebbe colpire con forza i passeggeri e ferirli gravemente. È tuttavia permesso trasportare l’attrezzatura sportiva nell’apertura prevista nello schienale dei sedili posteriori. Trasportando materiale sportivo nei box da tetto bisogna fare attenzione a non superare il carico massimo indicato nel libretto del veicolo.

Parcheggio innevato: bisogna pagare?

Sì e no: se il posto auto è ricoperto di neve e non è possibile vedere il numero, tutto dipende dalla condiscendenza della polizia. Nei cantoni in cui non è solito che cada una così grande quantità di neve da non poter leggere il numero del parcheggio, c’è da sperare che venga chiuso un occhio. Nei cantoni dopo invece la neve è all’ordine del giorno, come Grigioni e Vallese, non ha alcuna importanza se il posto auto è o meno ricoperto di neve; se il numero non è visibile, nel dubbio sarà meglio spalare un po’ di neve. Un altro aspetto da tenere presente anche durante l’Avvento è quello di non superare il tempo permesso per il parcheggio, per quanto la colpa sia tutta dell’interminabile fila alla casa: anche se a Natale si è tutti più buoni, non c’è amnistia per chi non rispetta le regole.