Leggi e diritti

Norme stradali 2021: le modifiche più importanti in sintesi

ATTUALITÀ
| Di Andrea Auer |
Foto: iStock.com / LeManna

A partire dal 1o gennaio 2021 in Svizzera entrano in vigore nuove regole di circolazione e di segnaletica stradale. Comparis offre una panoramica generale.

Il Consigli federale ha adottato alcune modifiche al codice della strada volte a migliorare la viabilità e la sicurezza stradale. Le nuove norme entrano in vigore il 1o gennaio 2021.

Consentito il superamento a destra in autostrada

Finora il superamento a destra in autostrada era consentito solo con circolazione in due colonne parallele. D’ora in poi sarà permesso anche in presenza di code sulla sola corsia di sorpasso o quella centrale per le autostrade con carreggiata a tre corsie.

Attenzione: resta vietato il sorpasso a destra per superare uno o più veicoli e far poi ritorno alla corsia di provenienza. Per i trasgressori è prevista una multa di 250 franchi.

Il principio di «immissione a cerniera» diventa obbligatorio

In presenza di una riduzione di carreggiata in autostrada si dovrà applicare il principio di «immissione a cerniera». Gli automobilisti che viaggiano sulla corsia libera dovranno quindi agevolare l’immissioneingresso dei veicoli provenienti dalla corsia chiusa. Questo per evitare che i cerchino di inserirsi troppo presto nella corsia libera creando degli ingorghi. La violazione di questa norma può essere punita con una multa di 100 franchi.

Inserito l’obbligo di formare un corridoio di emergenza

Finora si è sempre dovuto lasciare spazio a sufficienza per consentire il passaggio dei mezzi di soccorso, come l’ambulanza, la polizia o i pompieri. Da gennaio questa regola viene inasprita: chi ostruisce il corridoio di emergenza dovrà pagare una multa di 100 franchi.

Importante: in caso di traffico o di incolonnamenti sulle autostrade o semiautostrade sarà obbligatorio formare un corridoio di emergenza in via precauzionale. Ciò significa che, da gennaio, non appena si forma una coda ci si dovrà fermare sul lato sinistro o su quello destro della carreggiata.

Patentino già a partire dai 17 anni

A partire da gennaio 2021 la licenza per allievo conducente, o patentino, potrà essere rilasciata già al compimento dei 17 anni. Per poter svolgere l’esame pratico di guida prima dei 20 anni occorrerà aver acquisito 12 mesi di esperienza al volante. Questi dodici mesi di esperienza dovrebbero contribuire ad aumentare la sicurezza stradale.

Per i giovani adulti del 2003, che l’anno prossimo compieranno 18 anni, è prevista una disposizione transitoria che consente di richiedere la licenza per allievo conducente già da gennaio, senza dover svolgere una fase di apprendimento di 12 mesi. Potranno quindi sostenere l’esame pratico al raggiungimento della maggiore età.

Ecco un esempio: Luca è nato nel 2003 e il 10 agosto compie 18 anni. Il 1o gennaio 2021 può già richiedere la sua licenza per allievo conducente. Una volta ricevuto il patentino e dopo aver superato l’esame teorico potrà iniziare con le lezioni di guida. A partire dal 10 agosto potrà sostenere l’esame pratico.

Modifiche per i giovani conducenti di motoveicoli

Dal 2021 viene abbassata l’età minima in due categorie di motoveicoli: i motoveicoli fino a 125 cc si potranno guidare già a 16 anni, mentre le motoleggere con cilindrata massima di 50 cc già a partire dai 15 anni.

Dal prossimo anno, però, sarà eliminato l’accesso diretto ai modelli di potenza superiore (categoria A illimitata). Sarà infatti necessario aver guidato per almeno due anni un motoveicolo con potenza massima di 35 kW (48 CV). L’accesso diretto sarà consentito soltanto a chi deve condurre questi mezzi per lavoro. Sono esonerati da questa modifica i conducenti che otterranno entro fine 2020 una licenza per allievo conducente di tipo A.

Bambini fino ai 12 anni in bicicletta sul marciapiede

Da gennaio 2021 i bambini fino a 12 anni potranno andare in bicicletta sul marciapiede, ma solo in assenza di piste o vie ciclabili. Finora era consentito solo ai bambini della scuola materna. Si tratta di una misura di prevenzione per evitare incidenti con le automobili.

Biciclette e motorini possono svoltare a destra con semaforo rosso

D’ora in avanti, biciclette e motorini potranno svoltare a destra con semaforo rosso, purché espressamente indicato.

In presenza di questo segnale i ciclisti potranno svoltare a destra anche col rosso.
Fonte: Ufficio federale delle strade (USTRA)