Immobile di proprietà

10 consigli da seguire per vendere la propria casa

CONSIGLIO
|
Quando si vende un immobile ci sono aspetti importanti da osservare: affidarsi a un mediatore è spesso ragionevole. Foto: istock / DragonImages

Non importa se si parla di una villa da sogno, di una casa colonica o di un appartamento di proprietà: c’è chi si sposta perché i figli sono andati via di casa, chi invece ha semplicemente voglia di una nuova dimora: qualunque sia la ragione, per vendere una casa o un appartamento è bene prepararsi a dovere. 

Per gli utenti medi è difficile stimare il valore del proprio immobile e a quanto venderlo per poterci guadagnare il più possibile. I punti seguenti devono sempre essere considerati al momento di vendere un immobile.

1. Vantaggi e svantaggi

A seconda del gruppo target a cui può essere venduto il vostro immobile, uno svantaggio può diventare improvvisamente anche un vantaggio. Stilare una lista delle caratteristiche individuali dell’immobile consente di vederseli di fronte agli occhi e aiuta a preparare i passi successivi.

2. Il prezzo

La maggior parte dei proprietari di un immobile hanno difficoltà a stimare in maniera realistica il prezzo di mercato del proprio immobile. Un prezzo stratosferico rischia di tirare per le lunghe il processo di vendita, mentre a un prezzo troppo basso si regala denaro. Per calcolare il prezzo di vendita sono utili, da un lato, immobili comparabili, dall’altro strumenti statistici. comparis.ch può essere di sostegno per la valutazione del suo immobile e offre anche informazioni in relazione all’evoluzione dei prezzi degli immobili nella sua regione.

3. Il momento giusto

Una villa con piscina appare molto più invitante in estate piuttosto che in inverno con le foglie secche dentro alla vasca e ghiaccio sulla veranda. Anche le oscillazioni stagionali sul mercato immobiliare contribuiscono a fare più o meno soldi con lo stesso immobile. Chi punta a vendere il proprio immobile su due piedi e senza badare a chi e a come rischia probabilmente di buttare decine di migliaia di franchi. Calcolando invece i momenti migliori per la vendita, il mediatore può fornire una stima fondata.

4. I costi di ristrutturazione

Conviene aggiustare piccoli difetti che a prima vista potrebbero disturbare. Questo si ripercuote positivamente sulle sue prospettive di successo nella vendita. Luci esterne e porte funzionanti trasmettono la sensazione che la casa sia curata. Se non è chiaro quanto convenga o meno affrontare lavori di ristrutturazione di minore entità, perché potrebbero avere un’influenza sul prezzo di vendita, un mediatore può fornire una buona stima.

5. Il dossier

Prima di prendere la decisione finale in merito all’acquisto, qualsiasi acquirente serio si vorrà informare sui dettagli dell’immobile. È opportuno quindi tenere pronti tutti i documenti necessari. Un dossier di vendita serio comprende, oltre a foto e piantine della casa, misure esatte ed estratto del catasto, anche una descrizione delle vicinanze e dell’infrastruttura. Un mediatore la aiuta a preparare il dossier e a identificare il segmento di clientela. Inoltre, il professionista può aiutare se si occupa della corrispondenza con notai e autorità e organizza visite con le persone interessate.

6. Il canale di vendita

Tramite quale canale deve essere venduta la sua casa o il suo appartamento? Meglio mettere l’annuncio su diversi portali oppure affidare l’immobile a un’agenzia selezionata? Non sempre un ampio pubblico significa anche una resa migliore alla vendita. Un mediatore può offrire consulenza su quale sia il migliore canale di vendita e presentare la soluzione ideale.

7. Il mediatore

Se non si è professionisti della vendita e non ci si muove con agilità nel mercato degli immobili conviene ingaggiare un mediatore. Ma come ci si può proteggere dai truffatori che ingannano i proprietari o che vendono immobili con giochetti poco garbati?

Di certo essere soci di un’associazione svizzera di immobili è un primo passo. Attraverso il servizio partner QSIM, la Rete di qualità dei mediatori immobiliari svizzeri, comparis.ch collabora con vari mediatori. Ognuno di questi broker immobiliari fa parte di un’associazione riconosciuta, ha almeno 3 anni di esperienza e una formazione specializzata riconosciuta in campo immobiliare. Se ha concrete intenzioni di vendita, i nostri mediatori stimano il suo immobile sul posto, gratuitamente e senza impegno. Se il cliente sceglie il mediatore, quest’ultimo si impegna a mettere l’immobile in commercio e a rimanere a disposizione del cliente anche dopo la chiusura dell’affare. 

Ecco alcuni indizi per riconoscere mediatori poco seri

  • Su richiesta il mediatore non sa indicarvi nessun cliente di riferimento pronto ad esprimersi su di lui in maniera positiva.
  • Il mediatore non sa attestare di essere membro di un’associazione di categoria ufficiale.
  • Oltre alla provvigione (che a seconda della regione si aggira attorno al 3 per cento) il mediatore richiede altri compensi per i suoi servizi.
  • Il mediatore offre di vendere il suo immobile a un prezzo irreale altissimo solo per poter essere incaricato della vendita.

8. Gli aspetti finanziari

Consigliamo di rivolgersi in anticipo al consulente bancario e di chiarire quali costi ci si possono attendere in caso di successo nella vendita, ad esempio nel caso del rimborso di un’ipoteca. Chiedete una consulenza in merito all’imposta sugli utili da sostanza immobiliare, perché pianificando con attenzione si può risparmiare molto sulle tasse.

9. Le emozioni

Spesso a un immobile sono collegate molte emozioni, che però al momento della vendita dovrebbero esser lasciate da parte. I potenziali acquirenti cercano un immobile adatto alle proprie necessità e alla propria immaginazione, per questo si dovrebbe cercare di essere comprensivi e sensibili nei confronti degli interessati. Conviene cercare di risvegliare emozioni nell’acquirente, non in se stessi.

10. La vendita

La presentazione influenza il prezzo: conviene presentare argomentazioni logiche e razionali per poter convincere al meglio gli interessati e sottolineare il prezzo di vendita stabilito. Tuttavia, nella trattativa del prezzo è sempre bene anche essere preparati a rispondere alle presunte caratteristiche negative dell’immobile. Se l’acquirente e il venditore si accordano viene stipulato un contratto. Se l’esperienza nel settore immobiliare è poca, è ragionevole richiedere la consulenza di un mediatore professionista dalla fase iniziale di contrattazione fino alla consegna finale delle chiavi.  

Richieda subito una valutazione gratuita del suo immobile e acceda a QSIM, la Rete di qualità dei mediatori immobiliari svizzeri.