Pagamenti

Portafoglio vuoto a gennaio? Ecco 7 consigli su come risparmiare

CONSIGLIO
|
Foto: iStock / Stadtratte

Il frutto del duro lavoro si volatilizza in un baleno: non si fa in tempo a guadagnarlo che già incombe il prossimo pagamento. Ma dove vanno a finire i soldi? Comparis ha raccolto sette consigli su come risparmiare denaro semplicemente cambiando piccole abitudini quotidiane.

1. Rinunciare a spuntini costosi

L’offerta è senza dubbio allettante: sandwich, pizza, kebab e simili si trovano ovunque e il nostro stile di vita ci costringe spesso a mangiare fuori casa. In realtà, però, potremmo benissimo fare a meno di mangiare un hamburger mentre rientriamo a casa, per non parlare della barretta di cioccolato che costa un occhio della testa e che abbiamo comprato al distributore di benzina. Se ogni giorno acquistiamo una bibita energetica per 1.60 franchi e due volte alla settimana un croissant al cioccolato per 2 franchi, arriviamo velocemente a spendere 500 franchi all’anno. Tenendo poi anche conto che mangiare a casa è anche più sano.

2. Gettare la minor quantità possibile di rifiuti nella spazzatura

Ogni anno le economie domestiche svizzere gettano nella spazzatura un milione di tonnellate di rifiuti alimentari, l’equivalente di oltre 600 franchi all’anno a persona. Ma si può rimediare.

Ecco come risparmiare sul cibo non consumato:

  • pensare bene a ciò che serve e fare una lista della spesa;
  • acquistare prodotti freschi a breve scadenza come carne, pesce e verdure più volte alla settimana;
  • controllare regolarmente il cibo nel frigorifero e, se non si prevede di usare un certo alimento a breve, congelarlo per tempo;
  • tenere presente che molti alimenti possono essere consumati anche oltre la data di scadenza.

3. Evitare consumi inutili di elettricità

La televisione è continuamente in stand-by, il WI-FI è attivo anche se siamo fuori casa per tutto il giorno, la luce delle stanze che non utilizziamo è accesa e la porta del frigorifero rimane aperta per diversi minuti: sono abitudini che vale davvero la pena cambiare. Un’economia domestica che riduce il proprio consumo annuo di elettricità di 1’000 kWh può risparmiare circa 200 franchi all’anno. E questo anche a beneficio dell’ambiente. Ecco come fare:

  • accendere gli apparecchi elettrici e le luci solo quando è necessario;
  • optare per l’illuminazione LED a risparmio energetico;
  • sbrinare regolarmente frigorifero e congelatore;
  • lavare la biancheria a basse temperature;
  • usare il coperchio quando si cucina;
  • utilizzare consapevolmente la bassa tariffa.

4. Attenzione alle presunte offerte

Non appena nelle vetrine compare la scritta «SALDI», chi va a caccia di offerte dà il meglio di sé. Ma attenzione, perché spesso le offerte ci spingono a comprare cose che non ci servono o che, una volta provate a casa davanti allo specchio, non ci piacciono. Con queste offerte non si risparmiano soldi, anzi: chi spende 500 franchi anziché 1’000 per un televisore nuovo, anche se quello vecchio funziona ancora, ci rimette 500 franchi.

Ecco come evitare di non cadere nella trappola:

  • prima di fare shopping, riflettere su ciò che serve e fare una lista;
  • chiedersi se il nuovo articolo è davvero necessario e se si sarebbe disposti ad acquistarlo anche a prezzo pieno;
  • verificare il «prezzo originario», soprattutto se si tratta di articoli di elettronica. Il televisore costerebbe 1’000 franchi anche in un altro negozio?

5. Approfittare delle offerte speciali nel modo giusto

Alcuni prodotti di uso quotidiano sono regolamentate in offerta. Conviene acquistare articoli in promozione in grandi quantità soprattutto se si tratta di prodotti che non scadono (prodotti per la casa e per la cura del corpo, pasta, cereali, aceto e olio). È utile creare una dispensa e aggiungere i prodotti alla lista della spesa non appena si usa l’ultima bottiglia o l’ultima confezione. In questo modo è possibile approfittare della prossima offerta speciale risparmiando tranquillamente qualche centinaia di franchi all’anno.

6. Verificare le assicurazioni

Con le assicurazioni è sempre la stessa storia: si stipula il contratto, si paga il premio e poi ci si dimentica quanto costano realmente. Ma anche qui si può risparmiare, ad esempio verificando se per l’anno prossimo è possibile passare a un’assicurazione malattia più conveniente. Per l’assicurazione di base tutte le casse malati devono offrire le stesse prestazioni. Il risparmio è quindi assicurato!

Inoltre, conviene passare in rassegna anche le assicurazioni complementari. Chi si avvale dell’assicurazione complementare solo per beneficiare delle prestazioni per la palestra (300 franchi all’anno) pagando però 30 franchi di premio al mese spenderebbe di meno se non avesse l’assicurazione.

In generale, a chi possiede un’auto di più di quattro anni conviene passare all’assicurazione casco parziale. Inoltre, è importante verificare regolarmente e con attenzione le polizze per evitare doppie assicurazioni e sovrassicurazioni.

Vale lo stesso per l’assicurazione annullamento viaggio, l’assicurazione animali e l’assicurazione responsabilità civile. Spesso i prezzi scendono senza accorgersene. Confrontare quindi conviene.

7. Non affrettarsi a gettare via oggetti rotti

Acquistiamo oggetti con facilità e, con la stessa facilità, li gettiamo nella spazzatura appena si rompono. L’aspirapolvere è rotto? Ecco che lo si getta subito nei rifiuti elettronici. In realtà, molti oggetti si potrebbero riparare in modo semplice e rapido: a questo proposito si trovano diversi manuali di istruzioni di riparazione e video su Internet. Chi non osa metterci la mano, nelle varie piattaforme Internet specializzate trova il contatto di appassionati di riparazione che aggiusteranno l’aspirapolvere. Inoltre, in alcune città si svolgono i cosiddetti caffè riparazione. A questi incontri si può chiedere la consulenza esperti e artigiani, pronti ad aiutare a riparare prodotti che non funzionano più. Dando una seconda opportunità agli oggetti rotti, si impara qualcosa di nuovo e si evita di spendere ad esempio 200 franchi per un aspirapolvere nuovo.

Qui si trovano altri consigli sul tema bilancio domestico e informazioni utili su come risparmiare.