Prestazioni

Occhiali: conviene un’assicurazione complementare?

INFO
|
La piccola può ridere beata perché gli occhiali neri sul suo naso sono pagati ancora dall’assicurazione di base.

200, 500 o perfino 1000 franchi: gli occhiali sono una spesa costosa. Sarebbe fin troppo bello se si ricevesse una sovvenzione dalla cassa malati. E invece dal 2011 l’assicurazione di base non paga più niente, eccetto che per i bambini. Quindi rimane solo la possibilità di un’assicurazione complementare. Ma conviene? 

Chi non vuole dover pagare di tasca propria per occhiali e supporti alla vista può stipulare un’apposita assicurazione complementare. Ce ne sono a partire da dieci franchi al mese.

Tuttavia, non c’è una vera e propria assicurazione complementare per occhiali e lenti a contatto. Le compagnie assicurative offrono questa copertura un po’ particolare solo in collegamento con altre prestazioni. Ad esempio, con sovvenzioni per psicoterapia, corsi di maternità, visite preventive e assunzione dei costi per trasporto e salvataggio. 

Supporti alla vista solo in pacchetti con altre prestazioni

Se si stipula un pacchetto così vario esclusivamente per il contributo che la cassa fornisce per i supporti alla vista, in realtà non conviene. Anche perché la sovvenzione annuale è limitata a 150-200 franchi.

Ad esempio, se il premio mensile per l’assicurazione complementare ammonta a 10 franchi, la tariffa annuale da pagare alla cassa risulta essere 120 franchi. Per gli occhiali, l’assicurazione rimborserebbe poi 150 franchi all’anno (Attenzione: questa somma non si può cumulare negli anni). Chi punta ad avere un paio di occhiali convenienti che costino sui 200 franchi, avrebbe pagato un premio di 120 franchi e all’acquisto risparmierebbe 30 franchi (150-120=30).

Tuttavia, il calcolo può essere visto anche diversamente: chi preferisce avere ampie garanzie, con questi pacchetti di assicurazione complementare può beneficiare di un’ampia gamma di prestazioni e ricevere allo stesso tempo occhiali nuovi parzialmente rimborsati.  

E per i bambini?

Se vostro figlio ha bisogno di un supporto per la vista entra in gioco, come succedeva già in passato, l’assicurazione di base. Questa partecipa ai costi per gli occhiali con un contributo pari a 180 franchi all’anno fino al giorno del compimento dei 19 anni. Se si ritiene che questa copertura non sia sufficiente si può stipulare un'assicurazione complementare corrispondente.

4 consigli preziosi per l’assicurazione complementare

  1. Studiare bene il pacchetto completo di assicurazione complementare occhiali. Domanda: il pacchetto contiene una combinazione di prestazioni ideale per me?
  2. Tenere a mente il limite massimo di partecipazione. Domanda: l’importo annuale assunto dall’assicurazione è sufficiente a soddisfare i miei bisogni (in genere pari a CHF 150)?
  3. Tenere a mente la durata dell’assicurazione che può arrivare a cinque anni. Domanda: desidero legarmi a lungo termine all’assicurazione complementare o desidero rimanere flessibile?
  4. Confrontare bene l’ammontare dei premi e la copertura delle prestazioni tra le varie compagnie assicurative. Domanda: pago più del necessario per l’assicurazione?