Comparis
Newsletter
it

Assicurazioni

Auto e moto

Immobili

Credito e ipoteche

Salute e previdenza

Altri servizi

Comparis

Menu

Credito e ipotecheCredito privatoGlossario
Credito privato

Interesse di mora

In caso di ritardo nei pagamenti, i creditori addebitano gli interessi di mora. Secondo la Legge sul credito al consumo, gli interessi di mora non possono superare il tasso annuo effettivo concordato nel contratto di credito privato.

A seconda dell’offerente, vengono addebitati interessi di mora diversi.

I creditori hanno anche l’obbligo di informare la IKO se sono in sospeso pagamenti parziali pari ad almeno il 10% dell’importo netto del credito. Sono inoltre tenuti a informare la ZEK circa le abitudini di pagamento. Voci e note come «pagamenti irregolari» o addirittura «ritardo nei pagamenti» danneggiano a lungo termine la solvibilità.

Buono a sapersi: se le rate non possono essere corrisposte e viene quindi stipulato con la banca un accordo di pagamento come misura speciale, anche in questo caso si registra una rispettiva voce presso la ZEK con effetti negativi sulla solvibilità. È pertanto consigliabile richiedere una proroga della durata in modo da ridurre le rate mensili e, a tal fine, passare eventualmente anche a un altro creditore.

Le possibilità di rinegoziazione di un credito possono essere verificate presso Comparis.

Se il contratto di credito è stato stipulato tramite un intermediario, è consigliabile consultare quest’ultimo prima di prendere una decisione.

Credito privato: rapido, sicuro, senza impegno

I nostri esperti contrattano per lei le migliori condizioni.
Trovare la migliore offerta