Svizzeri: fedeli alla propria auto per 5 anni

Il grande studio sull’acquisto di auto di comparis.ch


I proprietari di auto under 30 acquistano un veicolo nuovo ogni 3 anni circa, mentre gli over 50 quasi ogni 6 anni. Questo è ciò che emerge dal grande studio sull’acquisto di auto di comparis.ch. Il sondaggio rappresentativo dimostra inoltre che conviene trattare: chi cerca di negoziare con il rivenditore ottiene più spesso prezzi migliori o accessori gratuiti.

Zurigo, 26 marzo 2013 – A qualcuno viene a noia la dotazione, qualcun altro muore dalla voglia di avere un motore più potente oppure ha semplicemente bisogno di più spazio, mentre i classici amanti delle novità non aspettano altro che di poter possedere i nuovissimi modelli presentati nei concessionari in questi primi mesi dell’anno. Per un motivo o per un altro i proprietari di auto svizzeri acquistano un’auto nuova o usata in media ogni 5 anni. Questi sono i dati emersi da uno studio sull’acquisto di auto che il servizio di confronto internet comparis.ch ha effettuato sulla base di un sondaggio rappresentativo (ulteriori informazioni metodologiche sono fornite nel riquadro).

I più giovani acquistano auto più spesso
I 5 anni sono la media per tutti i proprietari di automobili. Considerando singolarmente le fasce d’età emerge tuttavia che quanto più i proprietari sono giovani tanto più spesso acquistano un nuovo veicolo. Gli intervistati sotto i 30 anni comprano un’auto all’incirca ogni 3 anni (per la precisione ogni 37 mesi), mentre i proprietari fra i 30 e i 49 anni cambiano veicolo dopo più o meno 5 anni (59 mesi) e le persone nella fascia d’età 50-74 quasi ogni 6 anni (72 mesi).

Con l’età aumenta la fedeltà: il motivo principale potrebbe consistere nel denaro. Gli automobilisti più giovani dispongono generalmente di risorse finanziarie inferiori rispetto a quelli delle fasce d’età più avanzate e tendono, quindi, sì a cambiare auto più spesso, ma anche ad acquistare soprattutto auto d’occasione. Il 66 per cento dei proprietari di auto di età inferiore ai 30 anni dichiara di aver acquistato finora esclusivamente o prevalentemente auto usate: tra gli intervistati di età superiore ai 50 anni il 38 per cento. «Acquistando auto d’occasione, i giovani automobilisti hanno buone possibilità di guidare la propria auto senza scavalcare il budget a disposizione» afferma Felix Schneuwly, portavoce di comparis.ch. «Con il tempo e con lo stipendio aumentano anche le pretese di sicurezza e comodità, pretese che tendenzialmente vengono soddisfatte in maniera migliore da un’auto nuova».

Meno cambi di auto nuove
Anche indipendentemente dalle singole fasce d’età, le auto d’occasione rimangono meno a lungo in possesso dell’automobilista rispetto alle auto nuove. Chi acquista esclusivamente auto usate, lo fa di regola con una cadenza di circa 4 anni e mezzo (52 mesi). Chi, al contrario, acquista solo auto nuove cambia veicolo quasi ogni 6 anni (70 mesi). Data la spesa maggiore è comprensibile che chi acquista un’auto nuova rifletta più attentamente su quale auto risulti più adatta anche sul lungo termine. «Coloro che investono molti soldi in un’auto nuova di zecca vogliono in genere anche poter trarre un vantaggio più duraturo dalla spesa non indifferente» afferma Schneuwly.

Contrattare con il rivenditore conviene
Nonostante un’automobile rappresenti di solito una spesa che si fa sentire sul bilancio dell’economia domestica, la maggior parte delle persone rinuncia a negoziare fermamente per ottenere un prezzo inferiore o per ricevere gratuitamente accessori in dotazione. Il 56 per cento dei proprietari di auto dichiara di aver contrattato «per niente» oppure giusto «un poco» all’ultimo acquisto di un’auto, contro solo un 41 per cento che ha contrattato «abbastanza» o «molto».

A tale proposito dal sondaggio emerge chiaramente che trattare sul prezzo conviene (vd. grafico). Il 56 per cento degli intervistati che ha contrattato all’ultimo acquisto di auto ha ottenuto un prezzo più vantaggioso. Tra questi rientra anche chi dichiara di aver trattato «un poco». Degli intervistati che hanno rinunciato del tutto a negoziare, solo il 31 per cento ha avuto una riduzione del prezzo, pari quasi alla metà. Anche se una quota considerevole di clienti ha ottenuto uno sconto senza richiederlo esplicitamente, è sempre consigliabile contrattare: «Nel mercato dell’auto confrontare e contrattare fa la differenza di grosse somme nel portafoglio» afferma Felix Schneuwly.

Anche nelle prestazioni materiali le differenze si fanno sentire chiaramente, rispettivamente con un 42 e un 22 per cento, a seconda che si decida di negoziare o meno. Chi contratta riesce più facilmente ad ottenere accessori, come cerchioni, pneumatici o una radio, senza aumenti di prezzo. Per altre prestazioni, quali, ad esempio la preparazione per la prima partenza oppure servizi aggiuntivi di manutenzione e garanzia non sono state registrate differenze considerevoli. Evidentemente queste ultime sono comprese nell’acquisto: in altre parole, i rivenditori di auto di solito offrono tali prestazioni automaticamente.

Metodi utilizzati per lo studio sull’acquisto di auto di comparis.ch
Lo studio sull’acquisto di auto di comparis.ch si basa su un sondaggio rappresentativo condotto tra più di 800 proprietari di auto di età compresa tra i 18 e i 74 anni della Svizzera tedesca e francese. Il sondaggio online è stato eseguito su incarico di comparis.ch dall’istituto di ricerche di mercato Gfk a metà marzo. Il sondaggio chiedeva ai proprietari di auto, tra l’altro, di indicare quando hanno acquistato la loro prima auto, quanti veicoli hanno posseduto finora e quando hanno acquistato la loro ultima auto. Con questi e con altri dati comparis.ch ha effettuato un calcolo estimativo sulla frequenza con cui i proprietari di auto acquistano un nuovo veicolo.

Grafico – Vantaggi ottenuti trattando o meno all’ultimo acquisto di auto (consentite più risposte)
n=784Fonte: comparis.ch

 

Contatto

Relazioni con i media
Tel +41 44 360 53 91
E-Mail media@comparis.ch

Documentazione