Apple o Samsung non lasciano scampo – l’iPhone 7 il modello più usato

Analisi di Comparis sul mercato svizzero degli smartphone


Il 93 per cento degli svizzeri possiede uno smartphone, preferibilmente di marca Apple o Samsung. Entrambi i produttori di punta dominano il mercato locale coprendo una quota pari a circa l’80 per cento. L’iPhone 7 (7 Plus compreso) e il Galaxy S7 (S7 Edge compreso) sono in testa alla classifica di gradimento dei cellulari e vengono utilizzati fino a due anni. Questi sono i risultati di un sondaggio rappresentativo del servizio di confronto internet comparis.ch.

Zurigo, 22 novembre 2017 – Quattro cellulari su cinque in Svizzera sono firmati dai due giganti dell’hi-tech Apple e Samsung. I modelli della concorrenza si posizionano a grande distanza dai due leader. Terzo, quarto e quinto posto sono occupati da Huawei, il novellino dalla Cina, e dai marchi tradizionali Sony e Nokia.

«Mentre la Svizzera è sempre stato un paese con un’elevata quota di utenti iPhone, Samsung è riuscito a confermare la sua reputazione di produttore esclusivo e a dominare il settore Android con i suoi modelli Galaxy S» spiega Jean-Claude Frick, l’esperto di tecnologia digitale presso comparis.ch.

iPhone 7 e Galaxy S7 guidano le statistiche dei dispositivi 

Nella classifica dei 10 smartphone più utilizzati compaiono esclusivamente dispositivi di Apple e Samsung.

L’iPhone 7 (e 7 Plus) di Apple e il Galaxy S7 (ed S7 Edge) di Smasung si aggiudicano il primo e il secondo posto con il 12 e l’11 per cento. Al terzo e quarto posto, rispettivamente con il 10 e il 9 per cento, seguono l’iPhone 6 (e 6 Plus) e l’iPhone 6s (e 6s Plus). Nonostante sia ormai vecchio di tre anni il modello Samsung Galaxy S5 continua ad essere utilizzato da ben il 6 per cento degli intervistati.

I modelli iPhone 5s, 6, SE fino all’iPhone 6s sono ancora in uso grazie alla longevità del sistema operativo. Apple fornisce infatti ancora aggiornamenti del software, permettendo così agli utenti di avere accesso alle nuove funzioni anche con i modelli più datati.

«L’ottimo posizionamento del Galaxy S7 indica che il modello principale dell’anno precedente rappresenta ancora oggi una buona scelta, in quanto lo sviluppo di funzionalità completamente nuove non è più possibile ogni anno» crede Frick.

Non è quindi una combinazione che il 93 per cento degli svizzeri che possiedono un cellulare, lo tengano da uno a due anni. La durata di utilizzo dipende tuttavia anche dal sistema di abbonamento degli operatori di telefonia che favoriscono i contratti di 24 mesi.

Gli intervistati sopra i 55 anni tengono il loro telefono cellulare molto più a lungo dei giovani: in media almeno tre anni.

Non è stato possibile considerare gli attuali smartphone iPhone 8 (e 8 Plus) e iPhone X in quanto al momento del sondaggio questi non erano ancora disponibili sul mercato.

«Al momento con l’iPhone X Apple apre la strada a un prezzo di lusso decisamente superiore ai 1’000 franchi, mentre Samsung tenta di riacquistare la fiducia degli utenti verso il marchio Galaxy Note» afferma Jean-Claude Frick. «Queste tendenze non cambieranno però nulla al rapporto tra le principali forze in gioco; resta tuttavia da vedere se prezzi a quattro cifre non spingano alcuni clienti a mettere gli occhi sul nuovo arrivato Huawei o a considerare altre alternative».

Metodo

Il sondaggio è stato condotto dall’istituto di ricerche di mercato Innofact nel mese di ottobre 2017, su incarico di comparis.ch, intervistando 1’036 persone tra i 18 e i 74 anni in tutte le regioni linguistiche della Svizzera ed è rappresentativo per la popolazione con domicilio in Svizzera. 

Chi è comparis.ch

Con oltre 20 milioni di visitatori all’anno, comparis.ch è uno dei siti web svizzeri più visitati. La ditta confronta tariffe e prestazioni di casse malati, assicurazioni, banche e gestori di telefonia e offre il più grande mercato online svizzero di auto e immobili. Grazie ad ampi confronti e valutazioni esaustive, Comparis porta trasparenza sul mercato, rafforzando così il potere decisionale dei consumatori. Fondata nel 1996 dall’economista Richard Eisler, l’impresa con sede a Zurigo oggi conta circa 150 dipendenti.

Ulteriori informazioni

Jean-Claude Frick

Esperto Digitale e Telecomunicazioni

Telefono: 044 360 53 91

E-mail: jean-claude.frick@comparis.ch

www.comparis.ch

 

Contatto

Relazioni con i media
Tel +41 44 360 53 91
E-Mail media@comparis.ch

Documentazione