Attenzione: chi acquista pneumatici online rischia costi aggiuntivi elevati

Confronto di Comparis: grande mancanza di trasparenza negli shop di pneumatici


Oltre agli elevati costi extra, i prezzi dei partner di servizio indicati sui portali per l’acquisto di pneumatici online sono spesso inaffidabili e poco trasparenti. Presso sette portali su dieci i clienti devono inoltre pagare di tasca propria i costi di restituzione, che in alcuni casi superano il prezzo di acquisto. Questi sono i dati emersi dal confronto condotto da Comparis tra i dieci maggiori portali svizzeri di pneumatici.

Zurigo, 2 novembre 2018 – Dopo il netto calo delle temperature di questa settimana, è arrivato il momento di cambiare gli pneumatici. Il portale di confronto online comparis.ch ha passato in rassegna dieci dei più grandi shop online di pneumatici della Svizzera. I risultati mostrano che chi non si informa a sufficienza in anticipo rischia d’incorrere in alti costi aggiuntivi per il montaggio e la restituzione in caso di ordini errati. I costi totali possono infatti arrivare al doppio del costo degli pneumatici. I controlli a campione effettuati da Comparis evidenziano inoltre l’inaffidabilità dei prezzi indicati per le spese di montaggio.

Si rischiano costi aggiuntivi pari al prezzo di acquisto

Un treno di pneumatici per un’auto compatta (nel confronto di Comparis è stata testata la Toyota Yaris) costa online tra i 160 e i 200 franchi (40-50 franchi per pneumatico). Ma il tutto non si esaurisce con l’acquisto: per il montaggio degli pneumatici serve uno specialista. Ed è questo servizio che i clienti devono esaminare con particolare attenzione: a seconda della regione e del centro di montaggio, possono insorgere costi aggiuntivi fino a 200 franchi (p.es. 50 franchi per pneumatico per il partner di montaggio di reifendirekt.ch). Nel caso della Toyota Yaris, i costi aggiuntivi sono pari al prezzo totale degli pneumatici.

Informazioni poco chiare sui costi di montaggio

Un’ulteriore aggravante consiste nel fatto che le informazioni dei singoli partner di servizio sui portali degli shop di pneumatici sono spesso inaffidabili. Il controllo a campione effettuato da comparis.ch ha evidenziato che i partner di sette shop di pneumatici su dieci (reifendirekt.ch, reifen-pneus-online.ch, tirendo.ch, pneupirat.ch, reifen-popgom.ch, pneuwirbel.ch, e-pneu.ch) fornivano informazioni errate o poco chiare sui costi di montaggio. Inoltre, alcuni partner elencati a volte non offrivano affatto il servizio di montaggio degli pneumatici (reifendirekt.ch).

Reifen-popgom.ch è l’unico shop che mostra all’acquirente i costi di montaggio direttamente nel carrello della spesa al termine dell’acquisto, ma solo per i partner con cui è possibile fissare un appuntamento online. Per gli altri partner (senza appuntamento online), dal controllo a campione sono emerse anche in questo caso informazioni errate. 

«Chi possiede un’auto dovrebbe dare un’occhiata ai centri di montaggio nelle loro vicinanze e ai prezzi che offrono prima di concludere l’acquisto», afferma Andrea Auer, esperta di mobilità di Comparis. «I prezzi sono solitamente fissati dagli stessi partner di servizio e possono eventualmente differire dai prezzi pubblicati sul portale.» Vale quindi la pena fare prima una telefonata al partner di servizio.

 

Il diritto di restituzione non comporta necessariamente il rimborso

Oltre che per il montaggio, si rischia d’incorrere in alti costi aggiuntivi anche per quanto riguarda la restituzione della merce. Nove shop di pneumatici su dieci offrono il diritto di restituzione. Solo i portali reifendirekt.ch e tirendo.ch non addebitano alcun costo aggiuntivo per la restituzione della merce. Sei portali addebitano le spese di restituzione al cliente. Nel caso di un ordine errato possono essere addebitati costi fino a 240 franchi (60 franchi per pneumatico su reifen-pneus-online.ch). Questo importo è superiore al prezzo di acquisto di un treno di pneumatici invernali da 15’’ per la Toyota Yaris.

Su pneuwirbel.ch e reifen-pneus24.ch, inoltre, i clienti non ricevono alcun rimborso finanziario neanche dopo la restituzione della merce. Questi portali rimborsano il prezzo di acquisto solo sotto forma di nota di credito.   

Anche per quanto riguarda il termine di restituzione vale la pena leggere attentamente le clausole scritte in piccolo: i termini variano da sette (e-pneu.ch) a 30 giorni (reifendirekt.ch, tirendo.ch). pneuexperte.ch, poi, non concede alcun diritto di restituzione.

Commissioni fino al 3,5% del prezzo di acquisto a seconda del metodo di pagamento  

Come se non bastasse, a seconda della forma di pagamento reifen-pneus-online.ch e pneupirat.ch applicano commissioni fino al 3,5% del prezzo di acquisto. Solo sette fornitori su dieci consentono il pagamento con fattura. Quattro limitano questa opzione a partire da un determinato importo massimo: tirendo.ch fino a 300 franchi, pneuexperte.ch fino a 750 franchi, Reifendirekt.ch fino a 1’000 franchi e reifen-pneus-online.ch fino a 1’300 franchi. Reifen-popgom.ch addebita inoltre una tassa di 2.50 per l’invio della fattura per e-mail o di 5 franchi per l’invio per posta.  

La qualità conta più del prezzo di acquisto

Si rilevano differenze anche in termini di varietà dell’offerta: tirendo.ch, reifendirekt.ch, pneuexperte.ch e pneupirat.ch propongono la più ampia selezione di pneumatici per le tre auto Toyota Yaris, Skoda Octavia e BMW X3 esaminate da Comparis. Per quanto riguarda i costi, si può affermare che più grande è lo pneumatico, maggiore è la differenza di prezzo tra i singoli fornitori.

«Quando si acquistano pneumatici su Internet, non ci si deve concentrare solo sui prezzi», consiglia Auer. «Più importante è la qualità degli pneumatici, in quanto ha un enorme impatto sulla sicurezza stradale.» Vari test approfonditi sugli pneumatici condotti dalle riviste automobilistiche o dal TCS forniscono informazioni su tutte le caratteristiche rilevanti per la sicurezza dei diversi pneumatici e sono solitamente reperibili anche presso i vari shop di pneumatici.  

 

Metodologia

Nell’ottobre 2018, comparis.ch ha analizzato e messo a confronto dieci dei più grandi shop di pneumatici in Svizzera (reifendirekt.ch, pneuexperte.ch, reifen-pneus-online.ch, pneudiscount.ch, tirendo.ch, pneupirat.ch, reifen-popgom.ch, pneuwirbel.ch, reifen-pneus24.ch, e-pneu.ch) sulla base di tre diffusi pneumatici invernali per i modelli Toyota Yaris (175/65 R15), Skoda Octavia (225/45 R17) e BMW X3 (225/60 R18). I criteri: vastità dell’offerta, prezzi, partner di montaggio e costi aggiuntivi, modalità di pagamento, condizioni di restituzione.

  

Ulteriori informazioni
Andrea Auer
Esperta di mobilità
Telefono: 044 360 53 91
E-mail: media@comparis.ch
comparis.ch

 

Contatto

Relazioni con i media
Tel +41 44 360 53 91
E-Mail media@comparis.ch

Documentazione