Gli offerenti svizzeri di crediti privati attirano i clienti con tassi di interesse «da richiamo» spesso illusori

Analisi di Comparis sulle condizioni dei tassi di interesse per le richieste di credito


Zurigo, 25 aprile 2019 – I consumatori farebbero bene a muoversi con cautela quando richiedono un credito: infatti, gli istituti di credito valutano lo stesso cliente in modo molto diverso. Un’analisi condotta dal servizio di confronto online comparis.ch mostra che, a seconda dell’offerente, per un credito privato lo stesso identico richiedente arriva a pagare quasi il doppio degli interessi. Nel caso di un importo di oltre 20’000 franchi e una durata di 36 mesi, la differenza è di circa 50 franchi in più o in meno al mese; in totale quindi quasi 1’800 franchi per tutta la durata del credito.

Raramente gli istituti finanziari concedono il tasso di interesse più basso persino ai richiedenti con una capacità di pagamento considerata «ottima». Frédéric Papp, esperto di finanze di Comparis, osserva: «È fondamentale che i consumatori acquisiscano una maggiore consapevolezza della grande mancanza di trasparenza del mercato. Per questo è ancora più importante tenere la testa sulle spalle e avere premura di confrontare le varie offerte».

Ottima solvibilità? Per due terzi dei richiedenti un fattore marginale

Al cliente fittizio utilizzato da comparis.ch per la richiesta di un credito, l’agenzia di informazioni sui crediti CRIF assegna un punteggio da 500 a 550, il quale rispecchia già un’ottima solvibilità (valutata come buona a partire da 450 punti). Per il profilo del richiedente è stato scelto un ingegnere single, senza abitazione di proprietà o altri beni, in un rapporto lavorativo a tempo indeterminato e senza famiglia, debiti o precetti esecutivi. Nonostante questi presupposti, 6 dei 9 istituti di credito non hanno proposto al profilo fittizio di Comparis il tasso di interesse migliore pubblicizzato sul loro sito.

Secondo Credaris, servizio partner di Comparis, la quota dei richiedenti di un credito che rientrano nella categoria dei clienti in grado di pagare è di un buon 39%. A raggiungere il livello di «solvibilità eccellente» con un punteggio massimo da 550 a 600 è solo il 21%.

Stando a bob Finance, di tutte le persone nelle economie domestiche svizzere dall’elevata affidabilità creditizia sarà solo questo 21% a ottenere il tasso di interesse più basso del 4,9%. Il cliente fittizio di Comparis, invece, sarebbe tenuto a pagare interessi del 6,9%. Presso la Banca Migros sono attualmente 13’969 le persone che beneficiano del miglior tasso di interesse pari al 4,7%. Il profilo di Comparis sarebbe tenuto a pagare il 5,7%.

Presso CreditGate24 i richiedenti con una valutazione eccellente (voto AAA) ottengono il miglior tasso del 4,8%. In base a proprie dichiarazioni, si tratta del 2% di tutti i fruitori di un credito commerciale, ossia tutti coloro in grado di provare e garantire la sicurezza economica con un bene immobiliare, come per esempio i proprietari di una casa. Il nostro cliente fittizio, in quanto affittuario, con un tasso del 6,4% si collocherebbe a un livello nettamente più elevato.

«Vari offerenti di credito offrono ai proprietari di un’abitazione condizioni migliori rispetto agli affittuari. Un aspetto che, in termini di mitigazione del rischio, è certamente comprensibile: con questo severo criterio di esclusione, gli istituti di credito creano cosiddetti prodotti “faro”, pubblicizzando tassi di interesse illusori per la maggior parte dei clienti», commenta Papp.

good finance a sua volta offre un range dal 4,4% al 7,4%, ma il tasso di interesse del 4,4% vale solo per i clienti che assumono un credito di oltre 60’000 franchi. Con la sua richiesta di credito di 20’000 franchi, il cliente fittizio di comparis.ch otterrebbe solo il tasso standard del 6,4%.

Ampia forbice tra i tassi migliori degli offerenti di credito

Presso eny Credit, cashgate e Cembra Money Bank la richiesta online per un credito oltre 20’000 franchi e una durata di 36 mesi ha rispettivamente prodotto il miglior tasso possibile, ma è anche vero che, con il 3,45% di differenza tra l’offerta migliore e quella peggiore, la forbice è da ritenersi considerevole. Secondo il calcolo online sul sito di eny Credit, il cliente fittizio di Comparis otterrebbe un tasso di interesse del 4,5%. Per la stessa richiesta e con lo stesso profilo, presso cashgate e Cembra Money Bank si applicherebbero rispettivamente tassi del 7,9% e del 7,95%.

«Con questo l’analisi mostra quanto sia importante confrontare dettagliatamente le offerte dei singoli offerenti», osserva l’esperto di Comparis. Ciò è tuttavia più facile a dirsi che a farsi. Il motivo: tutte le richieste di credito vengono comunicate alla Centrale per informazioni sul credito (ZEK). I dati registrati presso la ZEK rappresentano inoltre un importante criterio decisionale nella concessione del credito. Se una richiesta di credito viene respinta, questo rifiuto resta memorizzato presso la ZEK per due anni e può avere effetti negativi su tutte le ulteriori richieste di credito.

Il consiglio dell’esperto Papp: «Da un lato, sulle piatteforme di calcolo online le persone interessate hanno la possibilità di conoscere un tasso di interesse indicativo non vincolante e senza richiedere un’offerta concreta. Dall’altro anche la consulenza di un esperto creditizio indipendente può fare chiarezza».

Panoramica dei risultati del cliente fittizio di Comparis

Link di approfondimento

Metodologia

Ad aprile 2019 Comparis ha richiesto offerte di credito per un cliente fittizio dal livello di solvibilità giudicato «ottimo» (punteggio CRIF 500-550). Il cliente fittizio presenta le caratteristiche seguenti: ingegnere single (classe 1968) con un reddito mensile netto di 7’200 franchi, tredicesima, nessuna attività lavorativa secondaria. Rapporto di lavoro a tempo indeterminato con un grado occupazionale del 100% presso lo stesso datore di lavoro dal 2011. Spese mensili di affitto: 2’900 franchi; luogo di residenza: Zurigo; domiciliato nell’appartamento dal 2012. Premio mensile per la cassa malati: 300 franchi. Spese professionali: 1’200 franchi. Nessun precetto esecutivo, finora nessuna assunzione di un credito, nessun leasing. È stata richiesta un’offerta per un credito privato di oltre 20'000 franchi con una durata di 36 mesi.

Maggiori informazioni
Frédéric Papp
Esperto Finanze
Telefono: 044 360 53 91
E-Mail: media@comparis.ch
comparis.ch

 

Chi è comparis.ch
Con oltre 80 milioni di visite all’anno, comparis.ch è uno dei siti web svizzeri più utilizzati. L’azienda confronta tariffe e prestazioni di casse malati, assicurazioni, banche e gestori di telefonia e presenta la più grande offerta online di auto e immobili in Svizzera. Grazie ad ampi confronti e valutazioni esaustive, Comparis porta trasparenza sul mercato, rafforzando così il potere decisionale dei consumatori. Fondata nel 1996 dall’economista Richard Eisler, l’impresa con sede a Zurigo oggi conta circa 180 dipendenti.

 

Contatto

Relazioni con i media
Tel +41 44 360 53 91
E-Mail media@comparis.ch

Documentazione