A Zurigo un divorzio costa quattro volte tanto rispetto a Ginevra

Analisi di Comparis sulle spese legate ai divorzi


Divorziare nella Svizzera romanda e in Ticino, invece, fa molto meno male. Almeno in termini economici. I valori che sforano la media arrivano da Zurigo, Berna, Liestal e Sciaffusa. Questo è quanto emerge da un’analisi del portale di confronto online comparis.ch.

Zurigo, 4 settembre 2019 – Tra le conseguenze dei divorzi ci sono anche le spese legali e le rispettive tasse messe in conto dai tribunali. Secondo un’analisi condotta dal servizio di confronto online comparis.ch, tuttavia, le differenze tra i cantoni sono notevoli: Comparis ha confrontato le tariffe applicate alle coppie sposate senza figli per una procedura di divorzio su richiesta comune nei vari capoluoghi cantonali.

Una media tra 1’500 e 1’800 franchi

Le differenze dei costi tra i singoli tribunali vanno dai 600 franchi richiesti a Ginevra ai 2’400 franchi messi in conto a Zurigo. Nella Svizzera romanda e in Ticino, invece, le spese processuali legate a un divorzio sono generalmente basse. La maggior parte dei tribunali applica tasse di divorzio minime tra 1’500 e 1’800 franchi. Con un importo di 2’000 franchi e oltre, un divorzio a Sissach, Berna, Sciaffusa e Zurigo risulta molto caro. «O la procedura nella Svizzera romanda è sovvenzionata con il denaro dei contribuenti oppure alcuni tribunali svizzeri tedeschi applicano tariffe più elevate di quanto consentito dal principio del recupero dei costi», osserva l’esperto di Comparis Leo Hug, spiegando così le enormi differenze tra le spese legali di divorzio.

Turismo dei divorzi a causa delle tasse giudiziarie

Nei cantoni si osserva una tendenza a voler uniformare le tariffe dei singoli tribunali distrettuali. Nei Grigioni, ad esempio, è stata introdotta una tariffa specifica per evitare il turismo dei divorzi: di fatto, i coniugi che avevano intenzione di divorziare e che risiedevano in località di distretti diversi presentavano la loro domanda nel luogo di residenza con il tribunale competente dalle spese processuali più basse. Una prassi, questa, alla quale i grigionesi hanno messo un punto.

Troppo poveri per divorziare?

Nei casi in cui non si disponga del denaro necessario per le spese legate al divorzio o per pagare la parcella dell’avvocato, lo stato interviene con gli aiuti sociali: chi desidera divorziare può presentare un’istanza di gratuito patrocinio, la quale copre i costi del tribunale e dell’avvocato. È inoltre possibile richiedere il patrocinio parzialmente gratuito con cui far fronte alle spese processuali nei casi in cui non fosse necessaria l’assistenza da parte di un legale. Se entro dieci anni la persona interessata accumula un patrimonio sufficiente, lo stato può chiedere il rimborso delle spese giudiziarie.

Metodologia

Comparis ha calcolato le spese legali per una procedura di divorzio su richiesta comune per coniugi senza figli nei 26 capoluoghi cantonali basandosi su un reddito imponibile di 11’253 franchi. Questo importo corrisponde al reddito medio definito dall’Ufficio federale di statistica per le coppie senza figli fino a 35 anni di età. Alcuni tribunali pubblicano la tariffa per la cosiddetta richiesta comune di divorzio in un’ordinanza sugli emolumenti (per esempio a Ginevra e Losanna). Nella maggior parte dei cantoni le spese processuali riportate nelle ordinanze sono meno dettagliate. Tuttavia, gli uffici competenti forniscono su richiesta le informazioni necessarie. Solo il «Tribunal de l’arrondissement de la Sarine» responsabile per Friborgo non ha reagito alla richiesta di Comparis. In alcuni distretti i coniugi possono risparmiare sulle spese per il divorzio se rinunciano alla motivazione della decisione. Nell’analisi di Comparis è stato tenuto conto di questa possibilità di risparmio. L’analisi è stata condotta a luglio e agosto telefonicamente e per iscritto.

Maggiori informazioni
Leo Hug
Esperto Finanze
Telefono: 079 687 83 93
E-Mail: media@comparis.ch
comparis.ch

 

Chi è comparis.ch
Con oltre 100 milioni di visite all’anno, comparis.ch è uno dei siti web svizzeri più utilizzati. L’azienda confronta tariffe e prestazioni di casse malati, assicurazioni, banche e gestori di telefonia e presenta la più grande offerta online di auto e immobili in Svizzera. Grazie ad ampi confronti e valutazioni esaustive, Comparis porta trasparenza sul mercato, rafforzando così il potere decisionale dei consumatori. Fondata nel 1996 dall’economista Richard Eisler, l’impresa con sede a Zurigo oggi conta circa 180 dipendenti.

 

Contatto

Relazioni con i media
Tel +41 44 360 53 91
E-Mail media@comparis.ch

Documentazione