Assicurazione auto

Uffici della circolazione – Informazioni, scadenze, documenti


Scartoffie e pratiche amministrative: l’ABC dell’automobilista

Cosa desidero fare all’Ufficio della circolazione?

 

 

Contatto con l’Ufficio della circolazione: devo recarmi di persona?

Non c’è bisogno di preoccuparsi per gli orari di apertura: in molti cantoni si possono inviare i documenti per posta in tutta tranquillità per sbrigare pratiche come l’immatricolazione del veicolo o la richiesta della licenza di condurre. I documenti che non devono essere presentati in versione originale spesso possono essere anche scannerizzati e inviati per e-mail.

Lista con indirizzi e dati di contatto di tutti gli uffici della circolazione

Gli appuntamenti per il collaudo possono essere richiesti o modificati online.

 

Cambio del veicolo, cambio del proprietario: a cosa devo fare attenzione?

Sta pianificando di cambiare l’auto oppure desidera sostituire quella vecchia con una nuova? Ecco i documenti necessari da presentare allo sportello.
La nuova auto, se già ufficialmente immatricolata, può viaggiare temporaneamente con la targa vecchia a partire dalla data indicata sul timbro postale. A tal fine è necessaria un’autorizzazione alla circolazione temporanea, valida fino al rilascio del nuovo libretto di circolazione, ma al massimo per 30 giorni, che deve rimanere sempre all’interno del veicolo.

 

Nel modulo lei certifica in quanto proprietario di aver già stipulato un’assicurazione responsabilità civile per veicolo a motore e di aver inoltrato tutta la documentazione completa all’Ufficio della circolazione. Il modulo deve prima essere timbrato dal concessionario o dall’assicuratore auto.

In caso di cambio dell’auto può disdire l’assicurazione precedente e passare a una nuova compagnia assicurativa. Ciò conviene molto, in quanto così potrà risparmiare centinaia di franchi. Attenzione: si deve cambiare assicurazione prima che la nuova auto sia immatricolata. L’attestato di assicurazione per le autorità deve essere ordinato presso la nuova assicurazione, non presso quella precedente.


Cinque consigli per un’assicurazione auto conveniente

 

Immatricolazione del veicolo: di quali documenti ho bisogno?

Per ottenere il libretto di circolazione e la targa è necessario inoltrare la seguente documentazione.

  • Modulo di richiesta scaricabile dal sito web dell’ufficio cantonale in questione.
  • L’attestato di assicurazione elettronico che certifichi la stipula di un’assicurazione responsabilità civile per veicoli a motore e  che verrà trasmesso per via elettronica dall’assicurazione all’ufficio della circolazione. Questo documento deve essere in corso di validità il giorno dell’immatricolazione.  Attenzione: ha al massimo 30 giorni di tempo.
  • Per i veicoli nuovi: rapporto di perizia modulo 13.20 A, rilasciato dal rivenditore auto.
  • Per le auto usate: libretto di circolazione in versione originale.
  • Certificato di domicilio se ha cambiato cantone di domicilio.
  • Chi non è cittadino svizzero deve presentare il libretto per stranieri (permesso di dimora o domicilio) per l’emissione della prima targa svizzera.
  • Per le ditte: estratto del registro di commercio.

Da non dimenticare: prima si deve assicurare l’auto, poi si può andare all’Ufficio della circolazione. Se non ha ancora un’assicurazione qui può confrontare ora online le assicurazioni auto e risparmiare!

 

Collaudo del veicolo: quando mi devo presentare?

La sicurezza della circolazione stradale di auto, moto, bus, camion e navi viene controllata regolarmente. Il proprietario deve eseguire su richiesta un esame del proprio veicolo a motore (collaudo).

  • Il primo controllo è previsto quattro anni dopo la prima messa in circolazione.
  • Il secondo controllo segue poi tre anni dopo.
  • Dopo questo periodo, il veicolo dovrà essere controllato ogni due anni.

 

I termini vigono indipendentemente dal fatto che cambi il proprietario.

In caso di importazione di auto, a prescindere dal fatto che si tratti di un’auto nuova o di un’auto usata portata da un immigrato, il collaudo è necessario prima dell’immatricolazione in Svizzera.

 

Richiesta targhe trasferibili: come funziona?

Chi desidera richiedere targhe trasferibili per più veicoli deve esplicitarlo chiaramente quando ordina l’attestato di assicurazione elettronico. Questa informazione deve infatti essere annotata nell’attestato.

A tal fine sono necessari i seguenti documenti.

  • Modulo di richiesta
  • Libretto di circolazione del veicolo da immatricolare in versione originale oppure il
    rapporto di perizia 13.20 A.

 

Attenzione: le targhe trasferibili sono ammesse solo all’interno della stessa categoria di veicoli, ad esempio tra due moto, tra due utilitarie o tra due veicoli commerciali. In caso di veicoli più datati spesso possono persino essere immatricolati più di due veicoli con uno stesso numero di targa.

 

Furto o smarrimento del libretto di circolazione: che cosa devo fare?

In quanto proprietario la prima cosa da fare è compilare il modulo per denunciare lo smarrimento che può essere scaricato sulle pagine internet degli uffici della circolazione stradale. Il documento sostitutivo può essere ritirato personalmente dietro presentazione di un documento d’identità. In alternativa, l’ufficio può inviarlo per posta al proprietario.

In caso di furto: avvertire la polizia!

Annullamento del libretto di circolazione: come funziona?

Anche in questo caso il libretto può essere consegnato di persona allo sportello oppure inviato per posta. Se si decide di inviarlo per posta è bene annotare in un foglio di accompagnamento l’intenzione di «annullare» il libretto. Le autorità restituiranno poi il libretto annullato al proprietario. Se nel giro di 14 giorni non viene immatricolato nessun nuovo veicolo, le vecchie targhe devono essere riconsegnate all’ufficio o a uno sportello postale.

 

Richiesta di libretto o targa temporanei: cosa mi serve?

Per spostare un veicolo sono necessari un libretto e una targa temporanei, che al massimo sono validi per 96 ore. 

  • Modulo di richiesta
  • Libretto di circolazione o rapporto di perizia
  • Carta d’identità, passaporto o libretto per gli stranieri
  • Per le auto aziendali: estratto del registro di commercio
  • Contanti, carta Maestro, postcard o carta di credito

Se le persone provengono da un cantone diverso generalmente si richiede una cauzione. A Lucerna ad esempio si devono depositare 500 franchi. Le auto con targhe giornaliere dispongono solo di un’assicurazione responsabilità civile. I danni casco non sono quindi assicurati.

Dopo la scadenza del termine, targa e libretto devono essere restituiti all’Ufficio della circolazione.

 

Numero preferito per la targa: dove posso ottenere quello che desidero?

Di regola i proprietari possono richiedere targhe a piacere solo allo sportello. Non è invece possibile effettuare delle prenotazioni per telefono o internet. Le tasse aggiuntive devono essere pagate in contanti o con la carta di credito.

Quanto più basso è il numero di targa, tanto più devono pagare gli automobilisti. Esempio di Lucerna: i tassi delle imposte sono classificati chiaramente. Chi desidera un numero tra 1 e 99 sulla targa deve pagare 9000 franchi.

In molti altri cantoni, come Zurigo, San Gallo e Argovia i numeri più desiderati vengono messi all’asta online.

 

Stipulare un’assicurazione auto: fino a quando ho tempo?

Affinché tutto vada bene i proprietari dovrebbero pensare che la responsabilità civile del veicolo a motore deve essere stipulata prima della procedura di immatricolazione. L’assicurazione invia la prova all’Ufficio della circolazione in via elettronica. Lei non se ne deve occupare.

Pertanto conviene confrontare per tempo le offerte delle assicurazioni auto. Confrontando online è possibile risparmiare un sacco di soldi. Le offerte personalizzate vengono inviate via e-mail.