Leggi e diritti

Dagli pneumatici al raschietto del ghiaccio: auto ad hoc per l’inverno

INFO
|
Già i primi freddi possono celare rischi – Fonte: istock

La stagione del freddo sta arrivando con tutto ciò che comporta. Per continuare a viaggiare in completa sicurezza, l’auto richiede un equipaggiamento particolare nei mesi che vanno da ottobrea Pasqua. Indicativamente in questo periodo è consigliabile viaggiare con pneumatici invernali. Ma questo principio è sempre valido? 

In realtà la legge svizzera non prevede l’obbligo di pneumatici invernali. Ciò che viene prescritto dalla legge, infatti, è che un veicolo debba essere in perfetto stato di sicurezza. Tuttavia, affinché l’auto soddisfi questo criterio, in inverno è necessario che sia dotata di pneumatici invernali. Gli pneumatici da neve, infatti, consentono una maggiore aderenza al manto stradale rispetto agli pneumatici estivi o adatti a tutte le stagioni, e questo non solo in caso di neve, ma in generale anche con basse temperature. Questo è dovuto alla speciale miscela di gomma morbida. Se si verifica un incidente perché la strada è coperta di neve o ghiacciata, il motivo possono essere gli pneumatici estivi. Lo spazio di frenata su una strada scivolosa con pneumatici estivi, infatti, può essere anche il doppio più lungo di quello necessario a frenare con pneumatici invernali. E qui entra in gioco l’assicurazione. 

Se in caso di incidente il motivo viene ricondotto alla mancanza di pneumatici invernali, l’assicurazione può ridurre le prestazioni. Nel caso peggiore, addirittura, l’automobilista dovrà assumersi tutti i costi. Conviene pertanto montare per tempo gli pneumatici invernali. Dato che poco prima o poco dopo la prima neve i meccanici sono strapieni, conviene organizzare il cambio per tempo. Tuttavia, prima di far montare i vecchi pneumatici da inverno, si deve assolutamente misurare lo spessore del battistrada. Anche se è vero che in Europa lo spessore minimo richiesto è di 1,6 millimetri, gli esperti sconsigliano di consumare le ruote fino a questo limite. Per gli pneumatici invernali gli esperti consigliano invece un battistrada di almeno 4 millimetri. 

Se devono essere acquistati pneumatici nuovi per questo motivo, conviene fare attenzione alle lamelle del battistrada (che garantiscono una migliore aderenza al manto stradale), alla mescola (che deve garantire una certa morbidezza delle gomme anche quando le temperature scendono molto) e al simbolo del fiocco di neve (che indica le gomme certificate per la stagione).  

E visto che si sta già preparando l’auto per il lungo inverno, anche un raschietto del ghiaccio, l’antigelo nell’acqua per i tergicristalli e un controllo dell’illuminazione sono indispensabili.

Chi poi pensa anche di adeguare l’assicurazione auto il prossimo anno o di passare a un’assicurazione più vantaggiosa, perché non risparmiarsi il costo del prossimo set di gomme, magari già al prossimo cambio degli pneumatici?