Prepagata

Orientarsi nella giungla delle prepagate

ATTUALITÀ
|
La prepagata conviene soprattutto per volumi di dati ridotti

A prima vista la novità nell’abbonamento Swisscom si presenta diversa soprattutto in una cosa: è più cara! Ma l’apparenza inganna. Se finora veniva infatti addebitato un centesimo al secondo, adesso l’addebito avviene al minuto. In questo modo un minuto costa 29 centesimi, però vengono addebitati solo i primi tre minuti di una chiamata, che può durare poi fino a due ore.

Da questa novità traggono vantaggio i clienti che effettuano molto spesso telefonate più lunghe di un’ora oppure che stanno al telefono da 30 a 60 secondi. Le conversazioni tra i due e i 60 minuti invece diventano più care. A partire da due minuti, infatti, una chiamata costerà 87 centesimi, invece di 60.


Vantaggi per chi naviga molto 

L’offerta prepagata di Swisscom contiene di base un forfait giornaliero per la navigazione. Nei giorni in cui vengono utilizzati i dati, vengono addebitati 2 CHF. Finora si potevano utilizzare fino a 2 GB per una velocità di 1 Mbit/s. Da adesso questi valori vengono raddoppiati e in un mese si possono utilizzare 4 GB con una velocità massima di 2 Mbit/s. Gli SMS continuano a costare 15 centesimi. Finora tuttavia era in vigore la sicurezza dei costi, per cui in un giorno venivano addebitati al massimo 13 SMS. Con l’introduzione dei cambiamenti questo limite viene tolto.

In generale, telefonare con il nuovo metodo di addebito potrebbe risultare più costoso. Al contrario, navigare una volta ogni tanto, con la tariffa forfettaria giornaliera, sarà più vantaggioso dato che il volume di dati è stato aumentato. 


La prepagata conviene sempre 

In linea di massima si può dire che nonostante allettanti offerte "tutto compreso", l’abbonamento prepagato continua a essere conveniente. Gli undici maggiori operatori svizzeri offrono più di 200 piani di prezzo diversi: sottoforma di abbonamento mensile, come offerta pagata in anticipo, oppure con diverse opzioni. L’imbarazzo della scelta porta molti a decidere di stipulare un abbonamento mensile "tutto compreso". Anche se di solito con questa scelta si finisce per pagare più del necessario perché si pensa che uno smartphone scarichi costantemente enormi quantità di dati tramite la rete mobile. Tuttavia ciò è vero solo fino a un certo punto: i proprietari di un cellulare che utilizzano al massimo 500 Megabyte al mese per navigare e non telefonano più di tanto, riescono a risparmiare molto se, invece di un abbonamento, anche il più economico, scelgono la prepagata presso il medesimo operatore.


L’insidia della durata del contratto 

Bisogna fare attenzione: si può utilizzare un’offerta prepagata solo se non si è già stipulato un contratto con un operatore di telefonia mobile. Molti consumatori acquistano il loro smartphone in un negozio Swisscom, Sunrise o Salt. Anche se è vero che in questo modo i cellulari ultimo modello si possono trovare a un franco, rimane che ci si impegna con l’operatore a pagare un abbonamento mensile per 12 o 24 mesi. Considerando il lungo termine spesso la tariffa di base mensile dell’offerta forfettaria pagata per due anni viene a costare di più di quanto si spenderebbe se si acquistasse l’apparecchio senza abbonamento sul mercato.

Il potenziale di risparmio annuale totale arriva anche a diverse centinaia di franchi. Tuttavia, molti nuovi acquirenti decidono di acquistare uno smartphone con un abbonamento forfettario. Il motivo è che spesso vogliono essere dalla parte dei bottoni e non preoccuparsi di raggiungere o meno il limite mensile. I vantaggi di questa offerta prepagata sono però chiari: si risparmia sulla tariffa mensile e si può utilizzare il telefono a piacimento. Se non si è poi più soddisfatti dell’offerta, si più passare all’offerta successiva, addirittura senza dover cambiare il numero di telefono.