Assicurazione

Assicurazione auto: svizzeri fedeli, ma fin troppo generosi

ANALISI
| Di Andrea Auer |
Foto: iStock / SaevichMikalai

Anche se i premi sono ai minimi storici, gli automobilisti svizzeri sono troppo pigri per cambiare. Un sondaggio rappresentativo di comparis.ch mostra che più di un automobilista su due non ha mai cambiato assicurazione senza sostituire la propria auto. Inoltre, molti non conoscono nemmeno la copertura della propria assicurazione.

Da anni si osserva un calo dei premi per le assicurazioni auto che, ultimamente, hanno addirittura raggiunto i minimi storici. Chi non agisce subito dovrà però continuare a pagare l’importo dei vecchi premi. Un sondaggio rappresentativo di comparis.ch mostra che gli automobilisti cambiano raramente assicurazione senza sostituire la propria auto e si lasciano dunque spesso sfuggire un grande potenziale di risparmio.

Confrontare ora le assicurazioni

Nel 2019 solo il 4% degli automobilisti ha cambiato assicurazione

Dall’inizio dell’anno, circa l’11% dei proprietari di auto ha cercato informazioni su premi più bassi indipendentemente da un cambio di veicolo. Mentre l'anno scorso il 7% degli automobilisti ha cambiato assicurazione auto, quest’anno solo il 4% ha optato per una nuova assicurazione.

Le risposte evidenziano inoltre che gli svizzeri tedeschi sono più pigri dei romandi quando si tratta di cambiare. Più di uno svizzero tedesco su due (il 56%) non ha mai cambiato assicurazione senza sostituire il proprio veicolo. Nella Svizzera romanda, invece, la percentuale è del 42%. Inoltre, il 47% degli svizzeri tedeschi dichiara di non aver mai cercato informazioni su premi più convenienti quando aveva già un contratto assicurativo. Tra i romandi, invece, solo circa uno su tre.

Forti lacune in materia di copertura dell’assicurazione auto

Il sondaggio di Comparis rileva anche forti lacune quando si tratta della propria assicurazione auto: il 55% degli assicurati con polizza casco parziale crede erroneamente che la sua assicurazione si faccia carico dei danni causati in prima persona al proprio veicolo. Tuttavia, solo le polizze casco totale coprono tali evenienze. È dunque necessario informarsi sulla copertura della propria assicurazione in modo da evitare brutte sorprese.

Ma gli automobilisti svizzeri non sono mal informati soltanto sulla propria copertura assicurativa: oltre un terzo non sa infatti che l’assicurazione può disdire il contratto con il proprietario del veicolo dopo aver chiuso un sinistro. Nel caso in cui il proprietario di un’auto abbia troppi sinistri uguali in un anno, l’assicurazione può modificare il contratto inserendo ad esempio un’esclusione di copertura. Se il cliente non vuole accettare questa modifica, l’assicurazione può risolvere il rapporto contrattuale.