Giovani conducenti

Leasing o acquisto?

INFO
|
Foto: Thinkstock
Acquisto immediato, leasing o credito privato? Non si tratta di una questione di fede, ma molto più di una riflessione del tutto razionale. Tutte e tre le varianti per l’acquisto di un’auto hanno infatti i loro vantaggi e i loro svantaggi in termini di costi e anche in relazione alla predilezione per le auto di lusso. comparis.ch ne fornisce una panoramica.

Acquisto immediato: in questo caso l’acquirente deve pagare l’importo tutto in una volta. Per chi ha da parte gli spiccioli necessari, questa è la soluzione migliore dal punto di vista finanziario, perché non si presenteranno tasse o interessi aggiuntivi.

A seconda del denaro a disposizione bisognerà però tralasciare alcuni optional. In genere, infatti, chi ha appena finito la scuola non ha ancora abbastanza soldi per permettersi l’auto dei propri sogni. Un’auto molto elegante e accessori particolari spesso non rientrano nell’ambito del possibile. Certo ha fortuna chi può contare su parenti o conoscenti con buone disponibilità finanziarie pronti a offrire un credito in modo semplice e soprattutto senza interessi.

Leasing: si tratta del metodo più complicato per finanziare un’auto. Di semplice c’è solo il principio di fondo: chi prende un’auto in leasing stipula un contratto con il cosiddetto concedente, in genere una banca. Il concedente del leasing cede un veicolo all’acquirente, ad esempio per tre anni, e questo paga in cambio una rata di leasing mensile. Questa rata è relativamente alta perché tiene conto soprattutto della perdita di valore dell’auto. All’inizio del leasing, infatti, l’auto vale molto di più che al termine del contratto. Il cliente si assume questa differenza all’interno delle rate. I pagamenti mensili comprendono naturalmente anche gli interessi e altre tasse. Se poi i chilometri percorsi sono superiori a quelli stabiliti, alla fine si paga un considerevole supplemento.

In altre parole: il leasing può venire a costare un occhio della testa. E ciò riguarda anche l’assicurazione. Le banche esigono sovente che alla fine del contratto lo stato dell’auto sia impeccabile. Per questo gli assuntori fanno riparare anche i piccoli danni, come graffi alla carrozzeria. E l’assicurazione casco totale che copre questi danni esige premi molto elevati.

Un vantaggio è però evidente: si riceve un’auto nuova di zecca o una fantastica occasione senza dover però sborsare l’intero importo tutto insieme.

Credito privato: chi non ottiene un credito senza interessi da parenti può sempre accendere un credito privato. A seconda del prestatario però gli interessi cambiano: tra i prestatari che possono essere confrontati su comparis.ch, i tassi d'interesse oscillano dal 5,8 al 14,5 per cento (aggiornato: inizio maggio 2013). A un primo sguardo queste cifre potrebbero scoraggiare. Tuttavia, effettuare un confronto con la variante leasing può valere lo stesso la pena. Gli interessi debitori, infatti, possono essere dedotti dalle tasse sul reddito. Al tempo stesso l’auto deve essere dichiarata come patrimonio, anche se in realtà il credito può essere detratto quale debito.

Per quanto riguarda il credito privato tutto dipende dall’affidabilità creditizia che il prestatario attribuisce all’assuntore: in tal caso di parla di solvibilità. Su comparis.ch si può verificare in modo non vincolante e gratuito presso quali istituiti finanziari si hanno le maggiori possibilità di ottenere un credito.

Qualunque sia il tipo di finanziamento scelto, è importante non accontentarsi della prima offerta. Conoscendo le differenze di prezzi e servizi, si possono giocare le migliori carte. comparis.ch offre un confronto delle offerte di leasing e anche una panoramica dei crediti privati. Lo stesso vale per l’auto stessa: confrontando i vari concessionari e trattando si riceve spesso uno sconto sul prezzo. Questi sono i risultati di uno studio di comparis.ch.