Prestazioni

Operazione al seno: se la femminilità pesa troppo

INFO
|

L’amputazione del seno della star cinematografica Angelina Jolie ha sfatato una credenza erronea diffusa: operarsi al seno non significa sempre sottoporsi a chirurgia di bellezza. Molti interventi sono necessari per ragioni mediche: le riduzioni del seno sono estremamente diffuse.

Mal di testa, collo, schiena, infezioni alla pelle ed errori di postura, mobilità limitata e in seguito seno cadente: una ragazza di 23 anni con il seno molto prorompente si esprime sul forum di Comparis scrivendo: «Non posso immaginarmi di vivere ancora 40 anni con questi seni.

A molte donne affette da iperplasia mammaria, spesso non resta che ricorrere alla mastoplastica riduttiva, ovvero sottoporsi a un intervento chirurgico per ridurre il seno.

Almeno 500 grammi
Un’operazione al seno risulta molto pesante per la psiche di una donna. In fin dei conti, da che mondo è mondo il seno è il simbolo della bellezza e della femminilità. A ciò si aggiunge la logorante domanda: la cassa malati copre l’intervento?

La riduzione del seno non è coperta dall’assicurazione di base, al massimo dall’assicurazione complementare. Di conseguenza, la domanda dell’assunzione dei costi diventa spesso un tira e molla tra il paziente e la cassa. Gli assicuratori pongono tre condizioni:

 

  • non essere in sovrappeso,
  • necessitare di una riduzione di almeno 500 grammi per parte,
  • aver eseguito senza successo fisioterapie.

È consigliabile consultare prima di tutto un chirurgo e poi chiedere alla cassa malati se si assume i costi di un’operazione di riduzione del seno. Inoltre conviene chiedere la garanzia di assunzione dei costi: in caso di litigi è possibile rivolgersi online all’ombudsman della cassa malati.

Attenzione: se prima di ricevere l’approvazione della cassa malati si versa un acconto al medico significa che si accetta il prezzo.

Avete domande o consigli da dare in base alla vostra esperienza? Sul forum di Comparis è possibile discutere l’argomento con le donne interessate.