Comparis
Newsletter
it

Assicurazioni

Auto e moto

Immobili

Credito e ipoteche

Salute e previdenza

Altri servizi

Comparis

Menu

Altri serviziLavoro ridotto: calcolo stipendio
Calcolatore

Lavoro ridotto: calcolo dello stipendio per la Svizzera

Per completare i campi seguenti, le consigliamo di tenere a portata di mano la sua ultima busta paga.

Le sue entrate

1/3

Stipendio lordo mensile prima del lavoro ridotto

Indennità speciali

(opzionale)

Assegni familiari

(opzionale)

Contributi della cassa malati del datore di lavoro

(opzionale)

Deduzioni salariali

2/3

Oneri complementari (AVS/AI/IPG/AD)

Deduzioni per la cassa pensione (contributi LPP)

LAINF

(opzionale)

AINF P

(opzionale)

IGM

(opzionale)

Imposte alla fonte

(opzionale)

Dati relativi al lavoro ridotto

3/3

Come vuole inserire le sue ore di lavoro ridotto?

Percentuale % del lavoro ridotto rispetto alla percentuale di lavoro precedente

Il suo stipendio durante la fase di lavoro ridotto

Stipendio per il lavoro svoltoCHF 0
Indennità per lavoro ridottoCHF 0
Stipendio lordo durante la fase di lavoro ridottoCHF 0
Deduzioni salarialiCHF 0
Stipendio percepito durante la fase di lavoro ridottoCHF 0
Stipendio percepito senza il lavoro ridottoCHF 0
Perdite a causa del lavoro ridottoCHF 0

Desidera ulteriori aggiornamenti relativi alle conseguenze dovute alla diffusione del coronavirus?

Si iscriva alla newsletter gratuita di Comparis e riceverà preziosi consigli e suggerimenti direttamente nella sua casella di posta elettronica.

Iscriversi alla newsletter


Altri contenuti interessanti:

  • Informazioni generali sul lavoro ridotto
  • Esempi di calcolo dello stipendio in caso di lavoro ridotto

Informazioni generali sul lavoro ridotto

Si parla di lavoro ridotto quando il datore di lavoro riduce temporaneamente le ore di lavoro concordate nel contratto. Di norma il lavoro ridotto è motivato da ragioni o circostanze non imputabili al datore di lavoro, come le attuali conseguenze economiche dovute alle misure di contenimento del nuovo coronavirus. Il lavoro ridotto ha lo scopo di evitare la disoccupazione conservando i posti di lavoro. Infatti, grazie al lavoro ridotto le aziende hanno la possibilità di superare periodi difficili dal punto di vista economico e ripristinare rapidamente la piena capacità produttiva per il periodo successivo alla crisi. Inoltre, il lavoro ridotto consente di evitare i licenziamenti.

Durante il periodo di lavoro ridotto il dipendente riceve un’indennità pari all’80% del suo stipendio che va a compensare la sospensione della sua attività lavorativa. Le prestazioni vengono finanziate dall’assicurazione contro la disoccupazione. Il datore di lavoro continua tuttavia a versare al dipendente il suo stipendio, compresa l’indennità per lavoro ridotto. La verifica di tutti i particolari spetta al datore di lavoro in collaborazione con le autorità cantonali.

I dipendenti interessati dal lavoro ridotto non subiscono alcuna conseguenza negativa per quanto riguarda la durata del versamento dell’indennità di disoccupazione. Una volta terminata la fase di lavoro ridotto, l’eventuale indennità di disoccupazione verrebbe calcolata sulla base dello stipendio normale. Il lavoro ridotto non ha alcun effetto negativo neanche sui contributi alle assicurazioni sociali. Sia i datori di lavoro che i loro dipendenti devono continuare a versare tutti i contributi AVS, AI, IPG e AD. Anche i contributi di previdenza professionale (cassa pensione) restano invariati.

A causa dei provvedimenti dovuti al coronavirus e delle conseguenze economiche, la SECO ha deciso di semplificare l’iter amministrativo. Sono state inoltre adottate ulteriori misure per aiutare il più possibile le persone colpite. Tra gli altri, i punti recentemente inclusi nelle misure per arginare la diffusione del coronavirus sono i seguenti (in base alle decisioni del 20 marzo 2020):

Hanno ora diritto all’indennità per lavoro ridotto anche:

  • le persone con un contratto lavorativo a tempo determinato, un contratto di apprendistato o che sono al servizio di un’organizzazione per il lavoro temporaneo;
  • le persone che si trovano in una posizione simile a quella di un datore di lavoro o che collaborano nell’azienda del coniuge o del partner registrato;
  • le persone considerate particolarmente a rischio e che soffrono in particolare delle malattie seguenti: ipertensione arteriosa, diabete, malattie cardiovascolari, malattie croniche delle vie respiratorie, cancro nonché malattie che indeboliscono il sistema immunitario (immunosoppressione).

Inoltre, i dipendenti non sono più obbligati a compensare le ore di straordinario prima di poter beneficiare dell’indennità per lavoro ridotto.



Esempi di calcolo dello stipendio in caso di lavoro ridotto

Esempio 1

Impiegato nel commercio al dettaglio con uno stipendio assicurato di 4’280 franchi e una percentuale di lavoro del 100%. Il lavoro viene ridotto del 50%. (Per stipendio assicurato si intende il salario da cui sono stati sottratti i contributi AVS. Si tiene conto di un eventuale tredicesima)

Situazione di partenzaCalcolo dello stipendioStipendio
Percentuale di lavoro del 100%NACHF 4’280
Grado di occupazione del 50%50% dello stipendio versato dal datore di lavoroCHF 2’140
Lavoro ridotto del 50%80% del 50% dello stipendio (CHF 4’280)
(indennità per lavoro ridotto)
CHF 1’712
Totale stipendioTotale 90% dello stipendio precedenteCHF 3’852

Esempio 2

Direttore di banca con uno stipendio assicurato di 14’000 franchi e una percentuale di lavoro del 100%. Il lavoro viene ridotto del 50%. In questo esempio viene raggiunto l’importo massimo dell’indennità per lavoro ridotto.

Situazione di partenzaCalcolo dello stipendioStipendio
Percentuale di lavoro del 100%NACHF 14’000
Grado di occupazione del 50%50% dello stipendio versato dal datore di lavoroCHF 7’000
Lavoro ridotto del 50%80% del 50% dell’importo massimo (CHF 12’350)
(indennità per lavoro ridotto)
CHF 4’940
Totale stipendioTotale 85% dello stipendio precedenteCHF 11’940

Esempio 3

Impiegata di commercio con uno stipendio assicurato di 6’800 franchi e una percentuale di lavoro del 100%. Il lavoro viene ridotto dell’80%, quindi il numero di ore lavorative settimanali si riduce dell’80%.

Situazione di partenzaCalcolo dello stipendioStipendio
Percentuale di lavoro del 100%NACHF 6’800
Grado di occupazione del 20%20% dello stipendio versato dal datore di lavoroCHF 1’360
Lavoro ridotto dell’80%80% dell’80% dello stipendio (CHF 6’800)
(indennità per lavoro ridotto)
CHF 4’352
Totale stipendioTotale 84% dello stipendio precedenteCHF 5’712

Esempio 4

Product manager con uno stipendio assicurato di 7’200 franchi e una percentuale di lavoro dell’80%. Viene introdotta una riduzione completa dell’attività dell’azienda, il grado di occupazione scende al 50%.

Situazione di partenzaCalcolo dello stipendioStipendio
Grado di occupazione dell’80%80% di 9’000 (salario al 100%)CHF 7’200
Grado di occupazione del 50%50% dello stipendio versato dal datore di lavoroCHF 4’500
Lavoro ridotto del 30%80% del 30% dello stipendio (CHF 9’000)
(indennità per lavoro ridotto)
CHF 2’160
Totale stipendioTotale 92,5% dello stipendio precedenteCHF 6’660

Disclaimer

L’utilizzo del calcolatore lavoro ridotto su comparis.ch è gratuito. I dati non vengono né memorizzati a lungo termine né riutilizzati. Il calcolo del lavoro ridotto avviene in modo anonimo. I dati inseriti hanno il solo scopo di visualizzare i risultati. Il calcolo del lavoro ridotto non è giuridicamente vincolante. Il calcolatore non tiene conto di altri fattori individuali che possono influire sul calcolo dell’indennità per lavoro ridotto. Il risultato finale è pertanto una stima provvisoria, la quale si basa su una procedura di calcolo semplificata. Il risultato non ha efficacia vincolante e non costituisce alcun diritto in favore dell’utente. Il fattore determinante per il calcolo corretto è il numero delle ore di lavoro ridotto indicate dal datore di lavoro. L’azienda è tenuta a riportare per iscritto tali ore in ogni busta paga del collaboratore interessato. Importante: se lo stipendio percepito nell’ultimo mese prima dell’introduzione del lavoro ridotto differisce di almeno il 10% dallo stipendio degli ultimi 12 mesi, l’indennità per lavoro ridotto viene calcolata sulla base del salario medio.