Trasferirsi in Svizzera

Permesso di soggiorno B o C in Svizzera: quali sono i vantaggi?

INFO
|
Foto: iStock / Alexey Morozov

Desidera abitare e lavorare in Svizzera da cittadino straniero? In tal caso è necessario un permesso valido. Comparis spiega le differenze tra il permesso di soggiorno B e il permesso di domicilio C nonché i rispettivi vantaggi.

Gli stranieri provenienti dagli stati UE e AELS (Associazione europea di libero scambio) possono trattenersi in Svizzera per un periodo di tre mesi senza che sia necessario un permesso. L’unica condizione è l’obbligo di notifica presso il rispettivo comune di domicilio.

Se invece si prevede di abitare e lavorare in Svizzera per un periodo superiore ai tre mesi, è necessario un permesso di soggiorno, il quale va richiesto all’autorità cantonale competente entro 14 giorni dall’arrivo e prima dell’inizio dell’attività lavorativa.

Abitare e lavorare in Svizzera: con quale permesso?

Il tipo di permesso dipende dalla durata del rapporto di lavoro:

Permesso di soggiorno temporaneo L

Se il contratto di lavoro si limita a un massimo di 364 giorni, un cittadino straniero proveniente da uno stato dell’UE o dell’AELS ottiene il permesso di soggiorno temporaneo L, la cui durata corrisponde a quella del contratto di lavoro.

Permesso di soggiorno B

Se il contratto di lavoro si limita a un anno o è a tempo indeterminato, un cittadino straniero proveniente da uno stato dell’UE o dell’AELS ottiene il permesso di soggiorno B. Questo permesso ha una durata di cinque anni e può essere prolungato.

Il permesso di soggiorno B è previsto anche per i liberi professionisti, a condizione che siano in grado di provare un’effettiva attività lavorativa indipendente. Su questa pagina trova ulteriori informazioni sulla costituzione di un’impresa in Svizzera da parte di persone provenienti da un paese dell’UE o dell’AELS

Permesso di domicilio C

Se un cittadino straniero proveniente da un paese dell’UE o dell’AELS abita in Svizzera da oltre 5 anni in modo regolare e senza interruzioni, ottiene il permesso di domicilio C, con il quale gode di un permesso di soggiorno illimitato. L’unico criterio da soddisfare è il termine di controllo di cinque anni.

Permesso di soggiorno B: i vantaggi

  • Dichiarazione d’imposta non necessaria fino a uno stipendio annuo di 120’000 franchi.
  • Il pagamento dell’imposta alla fonte definita a livello cantonale viene detratta mensilmente dallo stipendio.
  • Pilastro 3a, ovvero il versamento di contributi nella previdenza privata: possibile correzione successiva dell’imposta alla fonte.
  • A seconda del cantone, eventuali vantaggi fiscali rispetto agli stranieri con il permesso di domicilio C. 

Permesso di domicilio C: i vantaggi

  • Diritto di soggiorno illimitato.
  • Diritto di soggiorno non vincolato ad alcuna condizione (come ad esempio alla frequentazione di un corso di tedesco).
  • Stessi diritti e doveri dei cittadini svizzeri; unica eccezione: il diritto di voto e di elezione.

Altri articoli che potrebbero interessarle:

Nuovo appartamento: consigli per la candidatura
Annunci fasulli: consigli contro le truffe sui portali di immobili online