Leggi e diritti

Tariffario delle multe 2020 in Svizzera: quanto costa guidare a tutta velocità?

ATTUALITÀ
|
Sfrecciare sulle strade non solo è pericoloso, ma può anche costare caro. Foto: iStock / zheltikov

Il programma per la sicurezza sulle strade «Via sicura» dell’Ufficio federale delle strade ha inasprito le regole della circolazione già nel 2013. Uno dei provvedimenti prevede, per l’appunto, l’adozione di misure più severe per chi supera i limiti di velocità con l’obiettivo di evitare incidenti gravi. Il bilancio finora è positivo: sulle strade svizzere ci registrano meno morti e feriti gravi. Il tariffario delle multe in Svizzera viene adeguato periodicamente. Ecco un elenco di tutte le contravvenzioni attuali.

Il rispetto delle norme del codice stradale è un’ovvietà per la maggior parte degli automobilisti. Ciò nonostante continuano a verificarsi infrazioni in parte molto gravi, soprattutto per quanto riguarda gli eccessi di velocità. Con il pacchetto di misure «Via sicura», il Consiglio federale intende mettere un freno ai pirati della strada sul territorio svizzero. L’obbiettivo è anzitutto scoraggiare i più frettolosi e con questo ridurre il numero degli incidenti stradali.

Secondo la statistica degli incidenti stradali dell’Ufficio federale delle strade (USTRA), per la prima volta dall’inizio della raccolta dei dati statistici sugli incidenti ci sono stati meno di 200 decessi, e anche il numero di lesioni gravi è diminuito. Nel 2019 le persone che hanno perso la vita in un incidente stradale sono state 187, rispetto alle 233 dell’anno precedente. Un calo è stato registrato soprattutto per le persone decedute in auto e moto. Tuttavia, contrariamente allo scorso anno, ha subito gravi incidenti un numero maggiore di conducenti di e-bike.

Chi è considerato un pirata della strada?

Una cosiddetta infrazione per eccesso di velocità si verifica quando si supera il limite di velocità prescritto. Si considera pertanto un pirata della strada chiunque corra intenzionalmente il rischio di provocare un incidente, causando lesioni gravi o mortali, per via della violazione delle norme elementari del codice stradale, come ad esempio effettuando un sorpasso pericoloso o partecipando a una corsa di motociclette non autorizzata. 

Zona Eccesso di velocità
Zona 30
da 40 km/h
Zona 50 (centri urbani)
da 50 km/h
Zona 80 (strade extraurbane)
da 60 km/h
Zona 120 (autostrada)
da 80 km/h

La sanzione per i pirati della strada prevede il ritiro per almeno due anni della patente di guida, la quale verrà restituita solo presentando una perizia psicologica con esito positivo, cioè che accerti l’idoneità alla guida del contravventore. In caso di recidiva, la patente viene ritirata per sempre. Inoltre, c’è anche il rischio di finire in prigione per un periodo compreso tra uno e quattro anni. In caso di superamento grave dei limiti di velocità, il giudice potrà disporre la confisca e la rivendita del veicolo per impedire altri reati.

Quanto costa superare i limiti di velocità?

Secondo le raccomandazioni della Confederazione, le multe per il superamento dei limiti di velocità e i margini di tolleranza delle misurazioni sono i seguenti (sanzioni e misure possono variare da cantone a cantone): 

Multe (in franchi)

Superamento Centro urbano Strade extraurbane Autostrada
di 1-5 km/h
 40.–  40.–  20.–
di 6-10 km/h
 120.–
 100.–  60.–
di 11-15 km/h
 250.–  160.–  120.–
di 16-20 km/h
 denuncia  240.–  180.–
di 21-25 km/h
 denuncia  denuncia  260.–
di 26-39 km/h
 denuncia  denuncia  denuncia
di 40-79 km/h
 reato da pirata della strada  reato da pirata della strada
 denuncia
di 80+ km/h
 reato da pirata della strada  reato da pirata della strada
 reato da pirata della strada

Margini di tolleranza

Sistema di misurazione fino a 100 km/h 101-150 km/h da 151 km/h
Radar
5 km/h
6 km/h
7 km/h
Laser 3 km/h
4 km/h
5 km/h
Radar stazionario in curva
10 km/h
14 km/h
-
Radar mobile 7 km/h
8 km/h
9 km/h
Rilevatori stazionari a soglia 5 km/h
6 km/h
7 km/h
Controlli della velocità su un tratto stradale 5 km/h
6 km/h
7 km/h

Sanzioni severe soprattutto per i giovani automobilisti

Per i giovani conducenti, la Legge federale sulla circolazione stradale svizzera (LCStr) prevede sanzioni più severe rispetto a quelle elargite contro gli automobilisti più navigati.

Per esempio, al contrario del tasso alcolico dello 0,5 per mille concesso agli altri automobilisti, per i giovani conducenti vige il principio di tolleranza zero. L’alcool alla guida prolunga inoltre il regolare periodo di prova di un neopatentato di un anno, laddove si trattasse del primo ritiro della patente in prova. Se invece viene ritirata per la seconda volta, la licenza di condurre in prova perde la sua validità e può esserne richiesta una nuova solo dopo un anno al più presto. È inoltre necessaria presentare una perizia psicologica.

Tutte le infrazioni e le possibili sanzioni sono regolamentate nell’Ordinanza concernente le multe disciplinari della Confederazione.

Ma attenzione: il codice stradale svizzero comprende multe disciplinari che spesso non si hanno a mente e che ai giovani conducenti possono fare davvero male. 

Altre multe disciplinari previste dal codice stradale

Infrazione Multa in franchi
Non avere con sé la licenza di condurre
20.–
Superare la durata di sosta autorizzata fino a 2 ore 40.–
Telefonare senza un dispositivo vivavoce 100.–
Non mettere o non posizionare in maniera ben visibile il disco di parcheggio
40.–
Fermarsi su un passaggio pedonale 80.–
Non dare la precedenza sui passaggi pedonali 140.–
Far riscaldare inutilmente il motore 60.–

Legge della circolazione stradale in Svizzera:

La legge svizzera fa la distinzione tra tre tipi di reati:

  • contravvenzioni
  • delitti
  • crimini

La contravvenzione prevede l’applicazione di una multa, il delitto la comminazione di una pena pecuniaria o detentiva fino a tre anni e il crimine una pena detentiva di oltre tre anni.

Nel caso di un delitto e di un crimine commessi nell’ambito di un’infrazione del codice stradale, si innescano due diverse procedure: da un lato un procedimento penale (autorità penale), dall’altro misure amministrative (ufficio della circolazione stradale). Queste due procedure vengono eseguite simultaneamente e indipendentemente l’una dall’altra, e si basano sullo stesso verbale della polizia. Le misure amministrative possono comprendere un ammonimento, il ritiro della patente oppure la frequentazione di corsi o lezioni di guida.

Conclusione

Chi rispetta il codice della strada protegge non solo la propria vita e quella degli altri, ma anche il portafoglio.