Comparis
Newsletter
it

Assicurazioni

Auto e moto

Immobili

Credito e ipoteche

Salute e previdenza

Altri servizi

Comparis

Menu

ImmobiliCome evitare le liti con i vicini
Leggi e diritti

Come evitare le liti con i vicini

09.08.2016

Le feste chiassose proprio negli orari di silenzio o durante la notte sono una vera tortura per i vicini.

Anche gli spazi abitativi ristretti concorrono a fomentare le discussioni: stando in pochi metri quadri, ci si ritrova a prendere parte alla vita dei vicini anche quando se ne farebbe volentieri a meno. I «pomi della discordia sono numerosi. Nel caso in cui i vicini causino un disturbo così grave da arrivare a un diverbio vero e proprio, comparis.ch fornisce consigli e strategie per evitare gli attriti e giungere a un compromesso.

Mille e una fonte di litigio

La musica a tutto volume che ogni settimana si diffonde dal gazebo in giardino non è che uno dei tanti motivi che rovina l’armonia nel vicinato. A creare un’«atmosfera pesante nel condominio ci si mettono pure la siepe che fa troppo ombra, l’immondizia in giardino e gli animali domestici, a cui si aggiungono i rumori involontari o inevitabili: le grida dei bambini, le scarpe con il tacco, i lavori di rinnovo ecc.

I classici: inosservanza degli orari di silenzio e foglie in giardino

Ma quando un rumore diventa «molesto? – Nella pausa del mezzogiorno e nelle ore serali dopo le 20, ma in particolare durante la notte e nei giorni festivi (domeniche e altre festività), non si deve arrecare disturbo ai vicini con schiamazzi e corse sfrenate di bambini, discussioni accese, porte sbattute, musica ad alto volume, televisori assordanti, lavori manuali rumorosi, tosatura del prato e altre attività fastidiose. I regolamenti emessi da polizia e comuni forniscono indicazioni utili al riguardo.

L’albero dalla folta chioma che ogni autunno lascia cadere le sue belle foglie colorate nel giardino accanto ha una distanza sufficiente dal confine? Le norme sono diverse a seconda del cantone. In ogni caso il Codice civile svizzero vieta l’«eccesso pregiudizievole alla proprietà del vicino. Resta da decidere che significato dare all’espressione «eccesso pregiudizievole.

Quando il gioco vale la candela?

In molti casi, una disattenzione o un’incuria del vicino può sembrare all’inizio molto più grave di quello che si rivela alla fine. Parlandone con un conoscente, spesso la cosa si relativizza. Se invece il problema resta, bisogna porsi la prima domanda fondamentale: il vicino si rende conto del disturbo che dà? A volte basta un’osservazione fatta con gentilezza. Se la situazione non cambia, subentra la seconda domanda: far finta di niente o lanciarsi in una discussione?

Mediazione prima del tribunale

In altre parole: qual è il male minore? il disturbo che si deve subire o la grana snervante di una disputa? Sono le domande come queste che chiariscono la questione e aiutano ad agire con cautela e a cercare un compromesso. Questo vale anche per chi sta dalla «parte del torto.

Prima di avventurarsi in una causa legale, quasi sempre molto costosa, è consigliabile sforzarsi di trovare una composizione amichevole. Molto utile a questo scopo e sicuramente meno dispendioso si rivela il ricorso al mediatore, una figura professionale neutrale che assiste le parti nella ricerca di una soluzione al loro conflitto.

Chiedere una riduzione del canone di locazione

Il condominio ha un vantaggio: se un locatario non si attiene ai doveri legali di «rispetto e correttezza, il locatore è tenuto a intervenire per ristabilire la situazione conforme. Qualora il disturbo continui, gli altri locatari che lo subiscono possono addirittura chiedere una riduzione del canone di locazione. Per prima cosa è necessario inviare al locatore un reclamo scritto. L’Associazione Svizzera Inquilini offre una consulenza su questo tema.

Informazioni approfondite prevengono una causa legale

Quando si cerca un’abitazione conviene stare con le orecchie ben aperte. Se nel futuro vicinato si incontrano locatari o proprietari contenti, le chance di una pacifica convivenza nella casa sono maggiori.

Articoli correlati

Inizio pagina

Newsletter

Per ricevere sempre le ultime novità sulle possibilità di risparmio e i consigli degli esperti in tema di salute, finanza e tasse.

Con la registrazione dichiaro di essere d'accordo con l'elaborazione dei dati in base alla Dichiarazione sulla protezione dati di comparis.ch.

comparis.ch
  • Tutto su Comparis

  • Media

  • Offerte di lavoro

Social Media
Lingue
  • DE
  • FR
  • IT
  • EN
  • Contatti
  • Protezione dati
  • Informazioni legali
  • Colofone

© 1996–2021 comparis.ch SA, Birmensdorferstrasse 108, 8003 Zurigo, +41 44 360 52 62