Assicurazione auto

Importazione e autorizzazione di veicoli dall'estero


Se il suo veicolo era già in suo possesso più di sei mesi prima di traslocare in Svizzera, potrà inserirlo nella lista degli effetti personali da importare con il trasloco. Per fare ciò è necessario lo stesso certificato richiesto per gli altri effetti personali.

Se invece è in possesso del suo veicolo da meno di sei mesi, questo viene considerato "nuovo" e non può essere importato in quanto effetto personale da traslocare. In questo caso è necessario sdoganare il veicolo (ovvero corrispondere i tributi doganali, l’imposta sugli autoveicoli e l’imposta sul valore aggiunto). Con l’apposita autorizzazione dell’Amministrazione federale delle dogane, tuttavia, è possibile utilizzare il veicolo in Svizzera senza sdoganarlo per un massimo di due anni. Dopo questo periodo, il veicolo dovrà essere sdoganato oppure esportato di nuovo.

La regola prevede, tuttavia, che a partire dall’entrata della persona in Svizzera vengano concessi 12 mesi di tempo per ottenere l’autorizzazione per il veicolo dall’ufficio della circolazione del proprio cantone di domicilio. Ciò significa che nel giro di un anno le targhe straniere devono essere sostituite con targhe svizzere. A tal fine sono necessari i documenti seguenti:

  • attestato di assicurazione (vd. di seguito nel testo), 
  • documenti del veicolo stranieri, 
  • rapporto di perizia dell’ufficio doganale, 
  • dichiarazione dell’ufficio doganale per masserizie di trasloco, corredi nuziali o oggetti ereditati (provvista di timbro di sdoganamento del veicolo). 

Consiglio: confronti i premi nel nostro confronto assicurazione auto, scelga l’opzione che fa al caso suo e ordini un’offerta. Poi potrà entrare in contatto con l’assicurazione corrispondente e ordinare l’attestato di assicurazione, che verrà trasmesso per via elettronica dall’assicurazione all’ufficio della circolazione.