Giovani conducenti

Corsi di formazione obbligatori per neoconducenti

INFO
|
Nel periodo di prova di tre anni le violazioni delle norme di circolazioni o altre infrazioni sono punite più duramente. Foto: Thinkstock

Urrà, esame di guida superato! Finalmente la patente in tasca! Non è una sensazione stupenda? Da ora in poi potrai girare per il quartiere senza nessuno accanto. Fai attenzione a non andare troppo veloce però, altrimenti quel foglietto ti verrà tolto molto prima di quanto tu non voglia…

Licenza di condurre in prova
Anche senza multe per eccessiva velocità o incidenti automobilistici la tua patente può essere a rischio. In Svizzera dal 2005, infatti, ai neoconducenti questa viene rilasciata ancora solamente in prova. Solo dopo aver dimostrato per tre anni di essere in grado di guidare su strada, i neoconducenti riceveranno la licenza di condurre di durata illimitata. Per molti giovani guidatori questo rappresenta un peso, ma guidare un’automobile è pericoloso, non solo per il conducente, ma anche per tutti i passeggeri.

Superare il periodo di prova di tre anni non è comunque sufficiente. Solo chi frequenta due corsi di formazione obbligatori in tale periodo di tempo, riceverà la licenza di condurre di durata illimitata. Questa procedura è detta formazione in 2 fasi per neoconducenti (www.2phasen.ch). Attenzione: se nei tre anni di prova i conducenti commettono violazioni del codice della strada e altre infrazioni, vengono puniti più duramente di quelli che possiedono una licenza di condurre di durata illimitata. Per questo motivo è preferibile sollevare il piede dall’acceleratore e non bere alcolici quando si guida!

Frequentare entrambi i corsi
Il primo giorno del corso dura otto ore e questo deve essere completato entro i primi sei mesi dal superamento dell’esame di guida. Il secondo corso di formazione, anch’esso di otto ore, può essere svolto dopo il primo corso e prima del termine dei tre anni di prova. Chi non lo svolge subirà il ritiro della patente, anche senza aver commesso alcuna infrazione.

Ma io so come si guida, perché devo sacrificare il mio tempo libero per fare questi corsi? Può sembrare scontato, ma quando si guida è vero che l’esercizio rende esperti. Da quando è in vigore il rilascio della patente in prova e i neoconducenti devono frequentare i corsi di formazione obbligatori, il numero degli incidenti gravi di questa categoria è diminuito. Ciò emerge da alcune analisi, come per esempio uno studio dell’Ufficio per la prevenzione degli infortuni.

Imparare cose utili divertendosi
Durante i corsi i conducenti imparano a riconoscere per tempo scenari di guida pericolosi e a reagire nel modo corretto. Apprendono per esempio come frenare a fondo improvvisamente, cosa che spesso nemmeno i conducenti esperti sanno fare nella maniera corretta. Senza considerare che inchiodare, senza comunque mettere in pericolo gli altri, può essere anche divertente.

Pertanto, invece di lamentarsi per essere obbligati a frequentare tali corsi, è meglio divertirsi e nel frattempo diventare un conducente migliore. Vale davvero la pena sacrificare due giorni liberi in tre anni.

Per informazioni in merito a formazione in 2 fasi, organizzatori dei corsi, scadenze e per le domande frequenti consultare il sito www.2phasen.ch.