Assicurazione malattia

Modello medico di famiglia


Scegliendo questo modello assicurativo gli assicurati rinunciano alla libera scelta del medico e, come per il modello HMO, si impegnano a rivolgersi sempre prima al proprio medico di famiglia in caso di malattia (gatekeeper). Fanno eccezione a questo obbligo i casi d’emergenza, la visita ginecologica di prevenzione annuale nonché gli esami di controllo dall’oculista.

Le casse malati indicano agli assicurati con questo modello assicurativo quali medici possono essere scelti come «medico di famiglia». Questi medici possono essere o affiliati a una rete di medici o liberi praticanti. Mentre certe casse malati dispongono di liste esplicite di medici, altre permettono di scegliere un medico tra tutti gli internisti, i medici di medicina generale e i pediatri in una certa zona d’attribuzione.

Il medico di famiglia scelto è responsabile delle cure mediche degli assicurati che hanno optato per lui. Se si rende necessario dal punto di vista medico, questi invierà gli assicurati da uno specialista.

Grazie al fatto che il medico di famiglia manda in modo mirato gli assicurati da uno specialista, si prevede di poter raggiungere un risparmio dei costi rispetto all’assicurazione di base standard. I premi dei prodotti dell’assicurazione medico di famiglia sono dunque circa tra il 15 e il 20 per cento più convenienti rispetto a quelli dell’assicurazione di base standard.