Pagamenti

Vacanze in Svizzera: consigli per il periodo più bello dell’anno

INFO
|
Foto: iStock.com / Markus Thoenen

Uno degli effetti della pandemia di coronavirus è che nell’estate 2020 molti svizzeri passeranno le loro vacanze in un luogo in cui ricaricare le batterie sul territorio nazionale. Il nostro articolo offre consigli e suggerimenti su come organizzare al meglio le vacanze in Svizzera.

Prenotare le vacanze in Svizzera

Quest’anno a causa della pandemia di coronavirus viaggiare all’estero è difficile, se non impossibile. Sempre più persone decidono quindi di trascorrere le vacanze nel proprio paese. Tuttavia, anche se non si va lontano, al momento della prenotazione bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti, come ad esempio le condizioni di cancellazione, molto importanti vista l’incertezza attuale. Sulle piattaforme di prenotazione è spesso possibile selezionare e visualizzare soltanto le offerte che comprendano la cancellazione gratuita. In questo modo si può benissimo fare a meno di un’assicurazione annullamento viaggio. Stipulare un’assicurazione assistenza persone è invece consigliabile perché permette di coprire i costi in caso di viaggio di ritorno anticipato, recupero o salvataggio.

Altri articoli interessanti:

Trovare una casa vacanze in Svizzera

Attualmente le case vacanze vanno per la maggiore, in particolare per non dipendere dagli orari di apertura dei ristoranti e dalle loro regole di igiene e distanziamento sociale. Nel confronto delle case vacanze di Comparis si può osservare l’andamento dei prezzi.

Se si decide di affittare una casa o appartamento vacanze su una piattaforma online, è importante assicurarsi che le transazioni di denaro avvengano sempre tramite la piattaforma stessa e non tramite il rispettivo locatore. Questo evita nella maggior parte dei casi di incorrere in un’eventuale truffa. In ogni caso si consiglia di fare qualche ricerca più approfondita sull’appartamento vacanze o sul locatore tramite un motore di ricerca come Google. È inoltre importante verificare la completezza dei dati di contatto dell’offerente: nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail devono essere visibili, perché anche sulle piattaforme più serie possono verificarsi casi di frode.

Equipaggiamento per le vacanze

In Svizzera si contano 65’000 km di sentieri segnalati (stato al 2019). L’offerta per le vacanze in Svizzera è molto ampia: dalle escursioni in montagna passando per i giri in bicicletta intorno al Lago di Costanza fino a un soggiorno in campeggio in Ticino. A seconda del tipo di vacanza è tuttavia necessario essere ben equipaggiati. Se si è in mezzo alla natura, ad esempio, conviene avere a portata di mano un binocolo o un coltello per affilare lo spiedo su cui infilzare i cervelat da cuocere sul fuoco, oppure la tenda giusta per passare una notte tranquilla all’aria aperta. E visto che spesso in vacanza si parte con la propria auto, potrebbe essere utile acquistare un portabiciclette o un portabagagli da tetto. Prima di darsi agli acquisti sfrenati è però consigliabile dare un’occhiata alle varie piattaforme di confronto prezzi disponibili online e scegliere così i prodotti di qualità al miglior prezzo.

Vacanze in campeggio

Viaggiare in camper è semplice e rapido: si sale, si parte e ci si ferma dove si vuole. I preparativi però richiedono un po’ più di tempo, poco importa se si dorme in una tenda, in una roulotte, in un camper o se si pernotta in un glamping (abbreviazione di «glamourous camping»). È importante pianificare nel dettaglio il proprio soggiorno in campeggio e definire un piano B in caso di brutto tempo.

Se non si ha molta esperienza con la vita da campeggio, conviene fare prima una prova a casa, ad esempio montando la tenda in giardino in modo da evitare spiacevoli inconvenienti la prima notte al campeggio. È consigliabile posizionare l’entrata della tenda a sud-est, visto che di solito in Svizzera il vento e la pioggia provengono da nord-ovest. È inoltre importante munirsi di un equipaggiamento e abbigliamento adeguati perché non sempre le serate estive saranno calde e miti. Con la check-list per le vacanze di Comparis, partire in vacanza perfettamente equipaggiati sarà un gioco da ragazzi.

In Svizzera il campeggio libero è in gran parte vietato. Poiché le leggi in merito vengono stabilite dai cantoni o addirittura dai singoli comuni, prima di montare la tenda in una zona non autorizzata è importante informarsi presso il rispettivo comune. Generalmente è proibito accamparsi all’interno di aree naturali protette come parchi nazionali, zone di caccia, zone di tranquillità per la fauna selvatica e ovunque ci sia un divieto generale di accesso. Sono invece consentiti pernottamenti individuali (quindi non in gruppo) al limitare del bosco, a condizione che si tratti solo di una o due notti. È anche possibile accamparsi su una proprietà privata, ma in tal caso è necessario il consenso da parte del proprietario. Chi è alla ricerca di un campeggio può consultare ad esempio il sito TCS Camping.

App per scoprire la Svizzera

I tempi delle guide turistiche cartacee sono praticamente finiti, anche se c’è ancora chi le conserva nella libreria come ricordo. Oggi chi decide di mettersi in viaggio ha la possibilità di scegliere tra numerose guide turistiche digitali. Ecco una breve lista:

«SvizzeraMobile»

Nell’app è disponibile una svariata offerta di itinerari per escursionisti, ciclisti, pattinatori in linea e addirittura canottieri. Può essere scaricata sui dispositivi iOS (cliccare qui) e Android (cliccare qui). Nella versione gratuita gli itinerari appaiono su una cartina dettagliata; nella versione a pagamento (35 franchi all’anno) è invece possibile tracciare i propri percorsi, stamparli o importare tracce GPS e visualizzarle sulla mappa. Uno dei vantaggi di questa app è senz’altro il collegamento con 25’000 fermate dei mezzi pubblici e con l’orario delle FFS.

Parchi svizzeri

Anche con questa app consente di organizzare le escursioni o gli itinerari in bicicletta in modo facile e veloce (anche per più giorni). È possibile utilizzare la mappa anche offline e condividere i percorsi con gli amici tramite e-mail. Molto utile è la categoria «Vitto/alloggio» come pure la rubrica «Ricette» con molte specialità locali. L’app è disponibile per iOS (cliccare qui per scaricarla) e Android (cliccare qui per scaricarla).

Consigli del TCS per i campeggiatori

Il Touring Club Svizzero (TCS) ha stilato un elenco di app e siti web utili per tutti gli appassionati del campeggio. Tra le app e i siti web consigliati dal TCS ce n’è per tutti i gusti: dalle informazioni sui campeggi e meteorologiche passando per i blog fino a forum e network online.

Google Maps

Negli ultimi anni il servizio di Google «Google Maps» si è fortemente evoluto e alla sua funzione principale di sostituto navigatore per auto si sono aggiunti molti altri elementi. Grazie alla mappa, infatti, è possibile orientarsi nelle città anche a piedi, pianificare itinerari in bicicletta e visualizzare gli orari e i servizi dei trasporti pubblici e dei taxi. I ristoranti e le attrazioni da visitare trovati su Google Maps ancora prima di mettersi in viaggio possono essere salvati direttamente nell’app, la quale consente di visualizzarli in ogni momento o di condividerli con amici. Le valutazioni presenti su Google Maps lasciate dai diversi milioni di utenti di Google sono un valido aiuto per capire se vale la pena visitare o meno un determinato luogo, benché naturalmente ci sia sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Cartoline di saluti

Per condividere le foto dei propri viaggi con amici e familiari si può utilizzare l’app PostCard Creator, con cui è possibile inviare gratuitamente una cartolina al giorno. Il processo è semplice: basta caricare la foto, aggiungere un testo e inviare. L’app è disponibile per iOS (cliccare qui per scaricarla) e Android (cliccare qui per scaricarla).

Durata di viaggio tra le principali città svizzere

Grazie alla sua rete ferroviaria particolarmente estesa, la Svizzera è il paese perfetto per viaggiare in treno. Nella tabella seguente sono riportati i collegamenti tra le principali città svizzere nonché la durata di viaggio in ore e minuti. Abbiamo indicato il collegamento più rapido secondo l’orario delle FFS (stato al 2 giugno 2020). La durata del viaggio può essere maggiore a seconda della fascia oraria scelta.

 
Zurigo Lucerna Basilea San Gallo Coira Bellinzona Berna Ginevra Neuchâtel Briga Losanna
Zurigo - 00:45 00:53 01:13 01:15 01:47 00:56 02:44 01:29 02:09 02:08
Lucerna 00:45 - 01:06 02:12 02:08 01:38 01:00 02:50 01:38 02:11 02:17
Basilea 00:53 01:06 - 02:20 02:19 02:54 01:03 02:50 01:33 02:12 02:11
San Gallo 01:13 02:12 02:20 - 01:24 02:54 02:29 04:07 02:53 03:33 03:33
Coira 01:15 02:08 02:19 01:24 - 02:15 02:19 04:09 02:52 03:32 03:32
Bellinzona 01:47 01:38 02:54 02:54 02:15 - 02:54 04:46 03:30 03:51 04:15
Berna 00:56 01:00 01:03 02:29 02:19 02:54 - 01:44 00:34 01:05 01:07
Ginevra 02:44 02:50 02:50 04:07 04:09 04:46 01:44 - 01:09 02:20 00:36
Neuchâtel 01:29 01:38 01:33 02:53 02:52 03:30 00:34 01:09 - 02:08 00:43
Briga 02:09 02:11 02:12 03:33 03:32 03:51 01:05 02:20 02:08 - 01:44
Losanna 02:08 02:17 02:11 03:33 03:32 04:15 01:07 00:36 00:43 01:44 -