Leggi e diritti

Come grigliare senza litigare con il vicino

CONSIGLIO
|
Si può grigliare sul balcone, ma con un occhio di riguardo per non disturbare i vicini. Foto: iStock / g-stockstudio

In estate gli svizzeri accendono il grill praticamente un giorno sì e uno no. Per i vicini l’arrostimento continuo può essere tutt’altro che un divertimento. Ecco spiegato come avere un occhio di riguardo per i vicini e come mai il proprietario non può vietare di grigliare sul balcone.

L’associazione degli inquilini scrive chiaro e tondo che il divieto generale di grigliare sul balcone è privo di valore. A dover essere rispettati in ogni caso, invece, sono gli altri inquilini.

Quadro giuridico con libertà di manovra

Le “immissioni sproporzionate” non sono consentite. Chi affumica il vicino troppo a lungo o griglia dopo le 22 non può meravigliarsi dei reclami. Le disposizioni di legge lasciano tuttavia un notevole margine di valutazione: dipende infatti dalla frequenza con cui si griglia, dal tempo impiegato e dall’intensità dei fumi. L’associazione degli inquilini spiega che tutti i divieti contenuti nel regolamento condominiale o nel contratto d’affitto devono basarsi su dati obiettivi e non possono interferire troppo con la vita privata dell’inquilino. Se però si vuole eliminare dall’inizio ogni possibilità di screzio, è meglio rinunciare al caro vecchio grill a carbone e preferire il grill a gas o elettrico, come indicato in molti regolamenti di condominio. 

Con o senza fumo: grill a carbone o elettrico

Il grande svantaggio del grill a carbone è il fumo intenso e pungente. Tuttavia, questo può essere notevolmente ridotto con un cosiddetto “grill verticale”, in cui la grigliata è appesa accanto alla brace. Un’altra possibilità è un grill “senza fumo”, ad esempio il lotus grill. Il carbone viene scaldato velocemente grazie a una pila e non ci sono praticamente emissioni.

Consigli per grigliare senza fumo sul balcone

Se proprio non si vuole rinunciare al carbone, allora conviene seguire un paio di consigli. Per non far gocciolare inutilmente il sughetto della carne sulla brace, e quindi provocare ancora più fumo, sarebbe meglio utilizzare le pinze per girare la carne, invece che la forchetta. La birra si sposa benissimo con il sapore della carne grigliata, ma per rispetto del vicino è meglio finirla, invece che vuotarla sulla grigliata. In questo modo si evita di alzare la cenere. Per lo stesso motivo è anche bene far gocciolare il meno possibile olio e salsa per marinare sul carbone.

In poche parole, per garantirsi una pacifica estate di grigliate, conviene seguire questi consigli:

  • avere un occhio di riguardo per il vicino;
  • utilizzare grill elettrici, a gas o verticali;
  • in caso di grill a carbone: girare la carne con le pinze;
  • non far gocciolare birra, olio o salsa sulla grigliata;
  • dopo le 22 invitare gli ospiti a rimanere negli spazi interni. 

 

 

Cercare un appartamento con balcone