Previdenza

Che cos’è il certificato di cassa pensione e quali informazioni contiene?

CONSIGLIO
|
Foto: iStock / Antonio_Diaz

Puntualmente per inizio anno le casse pensione inviano ai lavoratori dipendenti il cosiddetto certificato di cassa pensione (CP), un documento che contiene cifre e termini tecnici poco comprensibili. comparis.ch aiuta a fare chiarezza.

È impiegato presso un datore di lavoro e guadagna almeno 21’330 franchi all’anno? Allora è assicurato obbligatoriamente presso una cassa pensione. Nel certificato di assicurazione figura tra l’altro l’ammontare annuo della rendita vecchiaia prevista.

Quali informazioni contiene il certificato CP?

Ecco una lista delle informazioni presenti sul certificato di previdenza:

  • Reddito annuo AVS dichiarato

    Questo importo corrisponde al reddito annuo effettivo e funge da base per effettuare gli altri calcoli. Il reddito è visibile anche sul certificato di salario che serve per la dichiarazione delle imposte.
  • Reddito annuo assicurato

    Dal reddito annuo AVS viene dedotto un determinato importo, ovvero la «trattenuta di coordinamento», che attualmente ammonta a 24’885 franchi. Se si sottrae dal reddito lordo la trattenuta di coordinamento si ottiene il reddito annuo assicurato, dal quale vengono poi determinati i contributi alla cassa pensione.
  • Avere di vecchiaia disponibile

    L’importo dell’avere di vecchiaia disponibile corrisponde al capitale di vecchiaia accumulato finora, che comprende le prestazioni di libero passaggio versate, i contributi di risparmio del datore di lavoro e del dipendente nonché gli interessi.
  • Prestazioni

    Un calcolo estimativo indica il capitale di vecchiaia previsto di cui disporrà quando andrà in pensione. La cassa pensione parte dal presupposto che il suo redditto rimarrà invariato e che questo denaro sarà remunerato a un determinato tasso. Il capitale di vecchiaia previsto viene moltiplicato per la cosiddetta «aliquota di conversione», da cui si ottiene la futura rendita annua prevista. Sotto la sezione «prestazioni» si trovano anche informazioni sulla rendita che viene versata ai superstiti in caso di decesso o invalidità in seguito a una malattia. Grazie al calcolatore previdenziale di Comparis può ottenere una panoramica della sua situazione finanziaria durante la vecchiaia.
  • Finanziamento

    La sezione finanziamento indica l’importo che datore di lavoro e impiegato versano alla cassa pensione. Ciascuna parte paga la metà del contributo. I contributi vengono utilizzati per due scopi diversi: da una parte l’importo di risparmio viene versato all’avere di vecchiaia disponibile, dall’altra i contributi di rischio sono destinati all’assicurazione di rischio della cassa pensione che fornisce prestazioni in caso di invalidità o decesso.
  • Somma di riscatto massima consentita

    In passato il suo reddito era inferiore? Allora può aumentare l’importo dei suoi risparmi nella cassa pensione. I contributi volontari possono essere detratti dal reddito imponibile.
  • Prelievo massimo anticipato per un’abitazione a uso proprio

    Sta pensando di acquistare un immobile? L’acquisto di un’abitazione a uso proprio può essere finanziato tramite i fondi di cassa pensione. Chi ha meno di 50 anni può ritirare l’intero capitale di previdenza. Oltre i 50 anni, invece, si può ottenere la metà del patrimonio pensionistico attuale, ma non bisogna oltrepassare l’importo risparmiato nella cassa pensione all’età di 50 anni.
  • Grado di copertura

    Il grado di copertura indica il rapporto tra il patrimonio previdenziale esistente e gli impegni di previdenza. Se il grado di copertura è del 100%, la cassa pensione è a malapena in grado di adempiere ai suoi impegni attuali e futuri. Appena il grado di copertura scende al di sotto del 90%, l’istituto di previdenza si trova in una situazione di copertura insufficiente. In questi casi le casse pensioni devono solitamente adottare misure di risanamento, che consistono di solito nella riscossione di contributi da parte dell’assicurato. Si informi presso la sua cassa pensione qualora il grado di copertura non fosse indicato nel certificato CP.