Immobili

Passaggio dell'appartamento


Consegna dell'immobile

Secondo la legge l'immobile in affitto deve essere consegnato l'ultimo giorno del termine di scadenza. Molti contratti di affitto contengono tuttavia note particolari in merito al termine di consegna. In ogni caso vale la pena controllare nel contratto d'affitto quali sono le condizioni in cui deve essere lasciato l'appartamento. In caso di eventuali danni è opportuno comunicarli per tempo all'amministrazione e all'assicurazione responsabilità civile.

Se per la pulizia si decide di interpellare una ditta professionale bisogna richiedere una garanzia di consegna. Se infatti la pulizia dovesse presentare delle mancanze al momento della consegna dell'appartamento non sarà l'inquilino a dover rispondere dei costi per l'ulteriore pulizia.

Per sicurezza è importante annotare tutte le cifre dei contatori di gas, luce, riscaldamento e acqua, in modo da essere ben documentati in caso di controversie.

Le chiavi vanno riconsegnate soltanto quando tutte le questioni aperte relative al vecchio appartamento sono risolte, perché in seguito non si avrà più accesso alla casa.

Il proprietario è tenuto a comunicare all'inquilino eventuali mancanze di cui è responsabile subito al momento della consegna dell'immobile. Non vige però un obbligo a firmare il verbale di riconsegna. Se non si dovesse essere d'accordo con quanto scritto ci si può rifiutare di firmarlo.

Se il proprietario esige una partecipazione ai costi per l'utilizzo dell'arredamento, allora è obbligato a presentare prove dell'età dei mobili in questione. Sulla pagina web dell'Associazione Svizzera Inquilini alla rubrica documenti si trova una tabella con la durata di vita media degli apparecchi e degli oggetti di arredamento.

Il proprietario è anche obbligato a provare lo stato dell'appartamento all'inizio del rapporto di affitto, cioè se al momento dell'ingresso dell'inquilino erano già presenti mancanze. Per questo motivo è estremamente importante quando si entra in un nuovo appartamento documentare per iscritto tutti i difetti. Solo così si hanno le spalle ben coperte in caso di controversie quando si lascia l'immobile.

Presa in consegna del nuovo appartamento

Al momento dell'ingresso nel nuovo appartamento è importante compilare un verbale di presa in consegna in cui devono essere elencati in modo dettagliato i difetti e inserite anche le mancanze che vengono eliminate. In questo modo quando si lascia l'appartamento il proprietario non potrà addebitare all'attuale locatario danni causati dall'inquilino precedente. Se al termine del precedente contratto d'affitto era stato stilato un verbale di restituzione, su richiesta il locatore è tenuto a presentarlo al nuovo affittuario.

Sul sito web dell'Associazione Svizzera Inquilini si trova un verbale di constatazione danni e utili consigli per l'ingresso nel nuovo appartamento.

Dato che il proprietario è tenuto a eliminare le mancanze più grandi, è importante stabilire per iscritto il termine entro cui ciò deve avvenire. Per quanto riguarda le piccole riparazioni, come ad esempio una presa di corrente non funzionante, bisogna insistere che vengano effettuate prima dell'ingresso nel nuovo appartamento.

Se ci si accorge di mancanze solo in un secondo tempo, è indispensabile comunicarle al proprietario per iscritto e tramite raccomandata entro un determinato periodo di tempo che varia da 10 a 30 giorni a seconda del contratto d'affitto.