Prestazioni

Gli svizzeri vogliono le risposte a 11 domande scottanti

INFO
|
Aumento dei premi, cambio della cassa malati e modelli alternativi. Le domande sono molte: altrettante le risposte.

Quanto sono credibili le casse malati a basso costo? Che cosa succede in caso di fallimento di una cassa malati? Anche le persone affette da malattie croniche possono passare a una cassa più conveniente? Domande che riguardano questioni di enorme interesse per gli svizzeri. L’esperto di comparis.ch, Felix Schneuwly, ha risposto a queste domande per telefono, in chat, su Facebook e su Twitter. Di seguito riportiamo le 11 domande più rilevanti e più frequenti.

Nel caso dell’assicurazione di base ci sono differenze nelle prestazioni offerte dalle varie casse?
No, in quanto per legge le prestazioni sono uguali dappertutto. Si può perciò cambiare senza problemi.

Che cosa si deve pensare delle casse malattia a basso costo?
Le cosiddette casse malattia a basso costo offrono prestazioni completamente uguali a quelle delle assicurazioni più costose. Il loro vantaggio consiste nel concentrarsi su canali di distribuzione "snelli", per esempio su Internet. In questo modo si riducono i costi e il risparmio ottenuto si traduce nell’offerta di premi inferiori per i propri clienti.

Per quale motivo l’aumento del mio premio è superiore a quello medio che ho letto sul giornale?
I mezzi di comunicazione pubblicano spesso un valore medio che include solo la franchigia di 300 franchi e riguardano solo i premi per gli adulti. Si consiglia in ogni caso di svolgere un proprio confronto delle casse malati.

Il mio premio aumenterà del 4,7 percento. Devo accettare questa offerta?
No, in quanto può passare a una cassa malattia più conveniente. In questo modo risparmierà centinaia di franchi all’anno. Oltre a cambiare cassa vi è anche la possibilità di passare a un diverso modello assicurativo o di ottimizzare la franchigia. Si ricordi che ha tempo fino all’ultimo giorno lavorativo di novembre per disdire la sua cassa attuale. Attenzione: il timbro postale non ha valore di data di ricevimento. La lettera di disdetta si può redigere in maniera facile e veloce online.

Quali sono i modelli alternativi?
Scegliendo il modello HMO (Health Maintence Organizations), in caso di malattia, ci si deve sempre recare prima presso un Centro HMO (uno studio medico collettivo). Scegliendo il modello medico di famiglia, gli assicurati si impegnano a rivolgersi sempre prima al proprio medico di famiglia, il quale manderà gli interessati a uno specialista, se necessario. Scegliendo il modello Telmed, prima di andare dal medico, gli assicurati chiedono sempre una consulenza medica telefonica. Fanno eccezione i casi d’emergenza, la visita ginecologica di prevenzione annuale nonché gli esami di controllo dall’oculista. In questi casi gli assicurati di qualsiasi modello possono rivolgersi direttamente al medico.

Posso modificare la mia franchigia già ora, o a tale scopo mi verrà inviato un modulo a novembre?
La soluzione migliore è comunicare per iscritto la modifica alla cassa malattia entro l’ultimo giorno lavorativo di novembre. Potrà annotare la modifica direttamente sulla polizza e inviarla firmata alla cassa malati. Questo vale nel caso in cui voglia ridurre la franchigia. Qualora la voglia aumentare, ha tempo fino all’ultimo giorno lavorativo di dicembre.

Al momento mi sto sottoponendo a una terapia o sono affetto da una malattia cronica. Posso cambiare comunque la mia assicurazione di base?
Sì. L’assicurazione di base è obbligatoria per tutti gli abitanti della Svizzera. Le casse malattia devono accettare tutti gli assicurati, a prescindere da età e stato di salute. Nel caso di terapie in corso, l’attuale assicurazione vale fino al 31 dicembre, la nuova cassa sarà valida a partire dal 1° gennaio. I pazienti possono richiedere un rendiconto intermedio al medico o all’ospedale.

Quali prestazioni relative alla medicina complementare sono incluse nell’assicurazione di base?
Dall’inizio del 2012 l’assicurazione di base include cinque metodi terapeutici: la medicina antroposofica, l’omeopatia, la neuralterapia, la fitoterapia e la medicina tradizionale cinese. Le terapie possono essere eseguite solamente da un medico con formazione supplementare nell’ambito della medicina complementare.

Sono incinta. Quali prestazioni dopo la nascita del bambino sono incluse nell’assicurazione di base?
L’assicurazione di base include l’assistenza domestica di un’ostetrica fino ai 10 giorni successivi al parto, 3 consulenze sull’allattamento e 1 esame di controllo tra le 6 e le 10 settimane successive al parto. Nel caso siano necessari da un punto di vista medico, verranno naturalmente coperti anche ulteriori trattamenti.

Sono in pensione. Devo stipulare anche una copertura infortuni?
Sì, in quanto chi non è impiegato per almeno 8 ore al giorno da un datore di lavoro proprio, deve stipulare una copertura infortuni con la propria cassa malattia. Questo vale anche per le persone che effettuano ferie non retribuite.

Sono malato e la mia cassa fallisce improvvisamente. Che cosa faccio?
Innanzitutto, è molto improbabile che le casse falliscano, in quanto l’Ufficio federale della sanità pubblica controlla ogni anno la loro situazione finanziaria. E se ciò dovesse comunque accadere, gli assicurati non hanno motivo di preoccuparsi. La legge assicura che la copertura venga fornita a tutti gli assicurati in ogni momento.