Motomercato

Esame di guida per condurre moto e ciclomotori


A partire da quale età posso condurre i vari veicoli a due ruote?

A 14 anni, superando l'esame teorico, si è abilitati a condurre veicoli di categoria M (ciclomotori).

A 16 anni, superando l'esame teorico, la formazione pratica e l'esame pratico, si è abilitati a condurre veicoli delle categorie A1-50 (50 ccm e al massimo 11 kW), F, G ed M (ciclomotori).

A 18 anni si è abilitati a condurre anche veicoli di categoria A1-125 (125 ccm e al massimo 11 kW). Dopo il superamento della formazione pratica di base e dell'esame pratico si è abilitati a condurre veicoli di categoria A limitata (al massimo 25 kW).

Se si è già in possesso della patente dell'automobile (categoria B), per le categorie A1-50 e A1-125 non è più necessario alcun esame, occorre unicamente la formazione pratica di base di otto ore (valida per motocicli da 50 e 125 ccm, in base al veicolo con cui viene svolta). Per la categoria A limitata (al massimo 25 kW) oltre alla formazione pratica di base occorre svolgere l'esame pratico.

L'autorizzazione a condurre veicoli della categoria A illimitata (superiore a 25 kW) può essere richiesta dopo due anni di pratica senza contestazioni giudiziarie. Non occorre fare esami.

Osservare le regole di abilitazione (categorie regalo) se l'esame è stato conseguito prima del 1° aprile 2003.

Tutti gli esami (eccetto l'esame per ciclomotori) si compongono delle seguenti parti: esame della vista (anche per ciclomotori), corso per soccorritori, esame teorico, corso di sensibilizzazione, formazione pratica di base ed esame pratico.