Assicurazione

7 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto

INFO
|
Installando un registratore dei dati di guida o un crash recorder, i giovani conducenti traggono vantaggio da una riduzione dei premi. Foto: iStock / william87

L’assicurazione auto presenta diverse possibilità per risparmiare. Riduca i suoi costi tramite sconti, modelli di risparmio o esclusioni.

Per il bilancio domestico di molti, i premi dell’assicurazione auto rappresentano un onere finanziario non indifferente. Ecco 7 consigli per ridurre le uscite.

1. Confrontare premi e prestazioni

Confrontando i premi di varie compagnie assicurative è possibile risparmiare fino a 700 franchi all’anno sui premi. È importante tuttavia analizzare le prestazioni offerte, in quanto non sempre l’offerta più conveniente è anche la migliore.

2. Rinunciare alla libera scelta dell’officina

Stipulando una polizza senza libera scelta dell’officina, in caso di sinistro sarà l’assicurazione a indicare una carrozzeria nelle vicinanze per la riparazione.

Vantaggi

  • Premi più convenienti
  • Elaborazione del sinistro più semplice

Svantaggi

  • Nessuna libera scelta dell’officina
  • Franchigia più elevata se non si fa riparare l’auto nell’officina proposta

3. Escludere gli «oggetti trasportati»

Se nell’ambito dell’assicurazione mobilia domestica ha stipulato il complemento «furto semplice all’esterno» o una «copertura tutti i rischi (All Risk)», allora il più delle volte è superfluo assicurare gli «oggetti trasportati» tramite la polizza auto. Attenzione: il danneggiamento degli oggetti trasportati in seguito a un incidente sono assicurati soltanto tramite la copertura All Risk.

4. Verificare lo sconto con polizze multiple

Alcune compagnie assicurative offrono uno sconto in caso di stipula di varie polizze, se si possiede già un altro contratto assicurativo, ad esempio un’assicurazione mobilia domestica o un’assicurazione sulla vita. Le consigliamo quindi di informarsi se la sua compagnia propone uno sconto del genere.

La cosa vale naturalmente anche in senso contrario. Ha già una polizza auto ma non ancora un’assicurazione mobilia domestica?

5. Escludere la copertura infortuni per passeggeri

L’assicurazione infortuni per passeggeri è una copertura aggiuntiva che si assume i costi seguenti:

L’assicurazione può essere stipulata separatamente per il conducente, per il passeggero accanto al guidatore o per tutti i passeggeri del veicolo. Per le persone che abitano in Svizzera questa copertura viene assunta dall’assicurazione infortuni obbligatoria. A seconda della circostanze, questa copertura aggiuntiva può essere utile per passeggeri stranieri provenienti da un paese che non prevede una copertura assicurativa contro gli infortuni.

6. Puntare sui modelli risparmio (giovani conducenti)

I giovani conducenti traggono vantaggio da diversi modelli di risparmio sui premi.

Crash recorder

Presso alcune compagnie assicurative i giovani conducenti ricevono uno sconto sui premi pari al 15% se installano nell’auto di un crash recorder. Questo dispositivo memorizza i dati di guida (velocità, data e ora) degli ultimi 30 secondi prima di un incidente.

Registratore dei dati di guida

Il modello assicurativo «Pay how you drive» si basa sul registratore dei dati di guida: questo dispositivo raccoglie di continuo informazioni sul comportamento di guida del conducente. I dati vengono trasmessi direttamente alle compagnie assicurative che, in seguito a una valutazione, calcolano l’importo del premio in base allo stile di guida. In caso di «buon» comportamento alla guida i giovani conducenti possono ricevere uno sconto sul premio tra il 15 e il 25%.

7. Escludere i danni da parcheggio

L’assicurazione danni di parcheggio è un supplemento dell’assicurazione casco che copre i sinistri all’auto parcheggiata causati da terzi sconosciuti. Se si verifica un sinistro, molte compagnie assicurative richiedono un rapporto della polizia. Inoltre, a seconda dell’assicuratore e del prodotto, in genere viene coperto soltanto un numero limitato di sinistri all’anno e la somma assicurata massima è limitata. Non bisogna poi dimenticare che alcuni sinistri al veicolo parcheggiato sono già coperti nell’ambito dell’assicurazione casco.

Conviene pertanto verificare se la copertura aggiuntiva è davvero necessaria ed escludere in ogni caso l’assicurazione danni da parcheggio dalla polizza.

Ha altre domande sul tema? Può porle allora alla nostra community.

 

Questo articolo potrebbe interessarle

Quando è utile l’assicurazione per la guida di veicoli di terzi?