Ipoteche

Lista di controllo per l’acquisto di immobili: tutti gli aspetti da tenere presente

CONSIGLIO
|
Prima di pensare ad acquistare una casa, è necessario chiarire alcuni punti. Foto: iStock / Malkovstock

A causa dei bassi tassi d’interesse, molte persone stanno pensando seriamente di acquistare un’abitazione. Ma un passo del genere va considerato con attenzione: gli otto punti che seguono aiutano a farlo.

Molti cittadini in Svizzera sognano di poter vivere nelle proprie quattro mura. Ma prima di acquistare un immobile è bene rispondere a diverse domande.

1. Abitazione in affitto o di proprietà?

Non è sempre facile capire se si preferisce il ruolo di inquilino o di proprietario. I punti descritti di seguito sono concepiti come strumento di orientamento.

Flessibilità o stabilità

A differenza di un proprietario, un inquilino può lasciare l’appartamento in qualsiasi momento e cercare un nuovo posto dove vivere, rispettando il preavviso indicato nel contratto di locazione. Il proprietario ha invece meno libertà di movimento per reagire a nuove situazioni di vita. Per contro, tuttavia, l’inquilino può essere sfrattato. In questo caso, essere proprietari offre maggior sicurezza e stabilità.

Far fare ad altri o fare da sé

Nelle case in affitto è il proprietario a pensare a tutti i lavori di riparazione e manutenzione più importanti. Chi invece possiede una casa deve occuparsene personalmente, ma può anche progettare in totale libertà il luogo in cui dovrà abitare, per esempio scegliendo la cucina, il pavimento o apportando modifiche strutturali al bagno.

Abitare a basso costo o rischiare

Per chi abita in un immobile di sua proprietà, la spesa mensile è spesso inferiore a quella di un appartamento in affitto, a causa dei tassi d’interesse attualmente favorevoli. Investire in un immobile significa però anche consumare somme relativamente ingenti e ridurre le proprie liquidità finanziarie. Se a un proprietario serve liquidità, non può semplicemente vendere una o due camere della sua casa.

2. Appartamento o casa?

La scelta tra una casa o un appartamento è spesso una questione di preferenze. I proprietari di una casa sono in gran parte liberi nella progettazione. In cambio devono però sostenere da soli le spese. I proprietari di un appartamento, invece, prima di prendere una decisione relativa all’area esterna del condominio devono consultarsi con gli altri proprietari. In cambio, i costi di un investimento, per esempio per l’acquisto di una pompa termica, possono essere ripartiti su più persone.

3. Ho abbastanza capitale proprio?

Per acquistare un’abitazione, gli istituti di credito chiedono almeno il 20% di capitale proprio. Tuttavia, solo il 10% del prezzo d’acquisto può essere prelevato dalla cassa pensioni. In pratica, con un appartamento del valore di 800’000 franchi, il capitale proprio necessario ammonta a 160’000 franchi.

4. Il mio reddito è sufficiente?

Le spese correnti per l’abitazione (interessi, ammortamento e manutenzione) non dovrebbero superare un terzo del reddito lordo regolare. Il rispetto di tale condizione da parte dell’acquirente è determinato sulla base del cosiddetto calcolo della sostenibilità finanziaria.

Esempio di calcolo della sostenibilità finanziaria

Qui è possibile calcolare la propria sostenibilità finanziaria.

5. Cos’è il tasso d’interesse calcolatorio? 

Un’ipoteca a tasso fisso di dieci anni costa oggi molto meno del 5%. Per il calcolo della sostenibilità finanziaria, le banche e le compagnie di assicurazione non applicano tuttavia l’attuale tasso di interesse ipotecario, ma un tasso medio a lungo termine, il cosiddetto tasso d’interesse calcolatorio che ammonta al 5%. In questo modo gli istituti di credito garantiscono che il cliente possa comunque permettersi l’acquisto dell’immobile anche in caso di aumento dei tassi d’interesse. 

6. Quale ipoteca deve essere rimborsata?

Nella maggior parte dei casi, l’ipoteca di primo grado di solito non viene rimborsata per godere di agevolazioni fiscali. Per contro, l’ipoteca di secondo grado deve essere generalmente rimborsata entro 15 anni. I costi annuali necessari (nell’esempio di cui sopra 7’111 franchi) possono essere ammortizzati direttamente o indirettamente.

7. Dove posso cercare immobili da acquistare?

comparis.ch offre la più grande piattaforma immobiliare online della Svizzera – Mercato Immobiliare svizzero

8. Dove posso ottenere l’ipoteca più vantaggiosa? 

Oltre a numerose banche, anche gli istituti di assicurazione e le casse pensioni offrono finanziamenti immobiliari tramite ipoteche, a condizioni diverse a seconda dei casi. Chi confronta risparmia molto. Ma non basta: i tassi d’interesse pubblicati dagli istituti di credito non sono immutabili, bensì possono essere negoziati; non tutti, però, sono in grado di contrattare. Un intermediario si assume le trattative per conto del cliente e gli sottopone poi l’offerta migliore. Sul mercato svizzero, per esempio, è possibile incaricare HypoPlus, servizio partner di Comparis, di cercare i tassi d’interesse più convenienti. A tal fine basta compilare il seguente modulo. I consulenti di HypoPlus si metteranno in contatto al più presto. 

 

Questi articoli potrebbero interessarle

Un viaggio attraverso il processo ipotecario
Ipoteca in varie tranche: aspetti da osservare
Il Barometro Ipoteche nel 2  trimestre 2018: l’aumento dei tassi si fa attendere