Assicurazione

Premi dell’assicurazione auto ai minimi storici

STUDIO
|
Una buona notizia per gli automobilisti: le assicurazioni non sono mai state così convenienti. Foto: iStock / nd3000

La nostra analisi mostra un intenso calo dei prezzi dei costi assicurativi: le assicurazioni auto ora sono più convenienti che mai, diminuendo di circa un quinto negli ultimi dieci anni. A trarne vantaggio sono soprattutto i giovani conducenti uomini.

Le assicurazioni a motore non sono mai state convenienti come ora: i costi di un’assicurazione casco totale per veicoli di piccola e media cilindrata sono diminuiti in media di un buon 18 per cento dal 2008. I conducenti sotto i 25 anni beneficiano addirittura di premi in media intorno al 22 per cento più bassi. 

Gli uomini sotto i 25 anni pagano il 38 per cento in meno

Gli uomini sotto i 25 anni possono essere felici: mentre i loro premi sono diminuiti del 38 per cento dal 2008, quelli dei conducenti tra 30 e 40 anni hanno registrato un calo solo del 19 per cento.

Ciononostante, i giovani conducenti devono sborsare molto di più per i premi dell’assicurazione casco totale rispetto agli automobilisti con maggiore esperienza. La discrepanza tra i costi, tuttavia, diminuisce rapidamente: oggi i giovani conducenti pagano ormai soltanto il 66 per cento in più degli uomini tra 30 e 40 anni, mentre nel 2013 la differenza era dell’80 per cento. 

Le donne pagano il 17 per cento in meno rispetto a dieci anni fa

In generale, le donne pagano meno degli uomini per la casco totale. Anche per loro i premi hanno subito una flessione negli ultimi dieci anni: sia le giovani conducenti sia quelle con maggiore esperienza risparmiano in media il 17 per cento dal 2008.

«L’analisi mette in evidenza che negli ultimi anni la discrepanza tra i costi per le donne, a differenza rispetto agli uomini, è di nuovo aumentata» spiega Andrea Auer, esperta in ambito di mobilità presso Comparis. «In questo frangente, la differenza di prezzo tra i sessi si è ridotta nel corso degli ultimi cinque anni». Nel 2017 gli uomini pagavano il 19 per cento in più delle donne, mentre nel 2013 la differenza era ancora del 30 per cento.

La diminuzione più decisa dei prezzi si è verificata negli ultimi anni

Tra il 2013 e il 2017 si è verificato il calo di prezzi più intenso per entrambi i sessi: i premi sono scesi in media del 16 per cento. Per i giovani conducenti il ribasso è stato del 15 per cento.

Ecco i motivi secondo Auer: «La battaglia con la concorrenza nel settore dell’assicurazione auto si è via via accanita da quando hanno fatto ingresso sul mercato gli assicuratori diretti». Per l’esperta anche i nuovi prodotti degli assicuratori tradizionali avrebbero un influsso sulla struttura dei prezzi, come ad esempio le soluzioni assicurative introdotte in modo specifico per il mercato online. «Molti contratti assicurativi si concludono con il termine dell’anno in corso e la polizza si prolunga in automatico se non viene disdetta proattivamente» osserva l’esperta. Spesso i clienti si lasciano sfuggire in questo modo un grande potenziale di risparmio.